Sebastian Vettel come Fangio, parola di Moss

Formula 1: Sebastian Vettel come Juan Manuel Fangio? A dirlo è Stirling Moss, pilota britannico che con Fangio ha corso negli anni '50

da , il

    Sebastian Vettel

    Sir Stirling Moss è uno che non si scomoda mai per caso. Secondo l’ex pilota britannico Sebastian Vettel è un pilota esageratamente fuori dall’ordinario. Altro che Lewis Hamilton o Jenson Button. Per lui si deve scomodare il più grande di tutti: Juan Manuel Fangio. In effetti questa accoppiata ci mancava: tra i più grandi di sempre, Vettel era già stato abbinato a Michael Schumacher per la nazionalità e l’attitudine ai record così come ad Ayrton Senna per la capacità di concentrazione, lo spunto sul giro secco e la naturalezza con la quale riesce a rendere facile anche ciò che sembra impossibile.

    Vettel come Fangio

    L’accoppiata Vettel-Fangio, dicevamo, è inedita. Eppure ben calibrata, secondo Moss che con Fangio ha corso vari Gran Premi, il tedesco della Red Bull non ha pari::“E’ irraggiungibile. E’ eccezionale. E’ il miglior pilota con la miglior macchina è credo sia giusto che il più bravo abbia la vettura più veloce. Lo considero come un moderno Fangio perché non vedo nessuno attualmente al suo livello”. Di Sebastian Vettel, Moss apprezza anche la personalità:“E’ rimasto un ragazzo con il senso dell’umorismo. Ho conosciuto tanti campioni che quando arrivano a certi livelli cambiano atteggiamento. Lui, invece, è rimasto quello di sempre”. Secondo l’ex pilota britannico i suoi connazionali Button e Hamilton sono in gradino al di sotto:“Sono bravissimi ma Vettel è superiore” E tra i due, eventualmente, punterebbe più su Jenson:“E’ più costante ed ha dimostrato di saper tenere la situazione sotto controllo in ogni situazione”.