Sebastian Vettel: primo ma scontento

Formula 1: Sebastian Vettel fa un primo bilancio delle prime 4 gare della stagione 2012 ed ammette di essere molto scontento delle proprie prestazioni e di aver faticato a tirar fuori un risultato decente dalla vettura

da , il

    sebastian vettel primo in classifica dopo gp bahrain f1 2012

    E’ un Sebastian Vettel primo in classifica ma non soddisfatto quello che commenta il proprio avvio di stagione 2012 di Formula 1. Il campione del mondo in carica sa che sarà difficilissimo vincere il terzo titolo consecutivo: solo Juan Manuel Fangio e Michael Schumacher ci sono riusciti in oltre 60 anni di storia della più prestigiosa categoria motoristica internazionale. Eppure il pensiero del tedesco è rivolo solo ed esclusivamente a questa impresa. Vuole vincere ancora e per farlo sa che deve ricercare la perfezione. Quella perfezione che passa, inevitabilmente, dal non essere mai appagato.

    La Red Bull non è più sola

    La Red Bull RB8 non è una monoposto da buttare. L’esito del quarto Gran Premio della stagione, quello del Bahrain, ha confermato per l’ennesima volta quanto sia facile veder mutare i valori in campo a seconda della struttura del circuito, del tipo di asfalto e delle condizioni ambientali. Sebastian Vettel si gode la vittoria che lo lancia al primo posto in classifica ma ha di che lamentarsi:“Non è vero che lo scorso anno abbiamo avuto una macchina nettamente superiore agli avversari. La nostra monoposto era forte ma non sempre eravamo i migliori. Quest’anno non siamo comunque in quella posizione. I nostri competitor si sono avvicinati”. Secondo il pilota tedesco, opinione condivisa da molti addetti ai lavori, saranno i dettagli a fare la differenza. Azzeccare un assetto o sbagliare una tattica, ad esempio, significa decidere se lottare per la vittoria o per i margini della zona punti:“Piccole cose fanno la differenza in qualifica e hanno un grande impatto sulla gara”, ha ribadito.

    Sebastian Vettel: “Non sono contento”

    “Non sono contento di dove siamo - ha proseguito Sebastian Vettel - sono passate solo quattro gare ma già sento di ammetterlo. La nostra monoposto ha un gran potenziale ma ci vuole tempo prima di provare tutte le soluzioni a disposizione e capire cosa funziona e cosa meno”. Fino a prima del Bahrain, il tedesco ha patito anche la pressione di Mark Webber che, senza particolari problemi, è sempre riuscito a trovare nella RB8 un assetto soddisfacente:“Forse Mark [Webber] sta facendo meno fatica. Parliamo spesso di quali soluzioni scegliere. Nei test del Mugello proveremo molte altre novità per portare a Barcellona una vettura più evoluta”, ha concluso Vettel. Ricordiamo che i test sul circuito del Mugello si terranno da martedì 1° maggio fino a giovedì 3 maggio. ll prossimo Gran Premio, invece, è in programma in Spagna sul circuito di Barcellona nella settimana seguente, da venerdì 11 a domenica 13.

    Vettel con la Naziola PIloti a Borgo San Lorenzo – Firenze

    Sebastian Vettel parteciperà alla prima partita della stagione 2012 della Nazionale Piloti in programma martedì 1 maggio alle ore 20.15 presso lo stadio “Giacomo Romanelli” in Via Pietro Caiani, 35 a Borgo San Lorenzo (FI). Oltre al due volte campione del mondo hanno già confermato la loro presenza Sergio Perez, Vitaly Petrov, Jules Bianchi, Emanuele Pirro, Giancarlo Fisichella, Luca Filippi, Stefano Coletti, Kevin Ceccon e Ivan Capelli. Il costo del biglietto è di 5 Euro. Il ricavato sarà destinato a finanziarie associazioni locali che operano nel volontariato e nella ricerca medico scientifica.