Sebastian Vettel: tensioni con Mark Webber?

Sebastian Vettel e Mark Webber potrebbero essere la nuova coppia che scoppia della Formula 1

da , il

    E’ sempre così: metti due galli nel pollaio e vedrai che. prima o poi, più prima che poi, arrivano i problemi. Nel libro delle coppie scoppiate in Formula 1 sembra sia arrivato il momento di aggiungere un altro capitolo: Red Bull, Sebastian Vettel e Mark Webber.

    SEBASTIAN VETTEL. Separati da un solo punto e mezzo, Sebastian Vettel e Mark Webber potrebbero arrivare presto ai ferri corti. Da una parte c’è la giovane promessa, ampiamente mantenuta. Dall’altra un tostissimo australiano per troppo tempo sottovalutato che finalmente si trova tra le mani una macchina vincente e non vuole fare il secondo a nessuno. Per rendere il mix esplosivo serviva solo una scintilla. Puntualmente registrata nel GP di Turchia. Nella gara di Istanbul, infatti, Vettel ha tallonato Webber fino all’ultimo giro (nonostante gli ordini di scuderia) dopo che l’australiano lo aveva scavalcato sfruttando una migliore strategia. Risultato: il biondo ha concluso la gara arrabbiato e deluso per aver perso il secondo gradino del podio senza poter lottare mentre quell’altro s’è risentito per la mancanza di rispetto del giovanotto che doveva spaccare il mondo e che, invece, è finito miseramente dietro a dargli giusto giusto una controllatina ai tubi di scarico.

    MARK WEBBER. ?E? la prima volta che ho un compagno di squadra che va cosi’ forte – ha ammesso recentemente Mark Webber – è una delle stelle del momento e ha fatto un gran lavoro, ma siamo separati soltanto da 1,5 punti - ha proseguito lo spilungone – La gente mi chiede se mi sento sotto pressione ma credo ci sia piu’ pressione su Sebastian. Secondo la visione della gente io non dovrei fare quello che sto facendo. Le persone credono che lui sia il nuovo Schumacher” ha osservato con fine cinismo l’ex pilota di Williams, Jaguar e Minardi ricordando come le sue performance siano andate via via migliorando grazie al ritrovato stato di forma dopo il grave incidente in bici dell’inverno scorso. “Potevano puntare tutto su Sebastian ma lui ha avuto un incidente a Monaco quindi devono dare ancora a entrambi le migliori macchine e le migliori possibilita’ per ottenere i migliori risultati possibili” ha concluso Webber sottolineando il punto debole del compagno: l’inesperienza.

    RED BULL. A smentire tensioni evidenti tra i due è intervenuto David Coulthard. Lo scozzese, nei panni di uomo immagine nonché advisor Red Bull ha così minimizzato:“Non credo ci sia tensione tra Mark e Sebastian. Certamente non puoi avere due vincitori, quindi per definizione se stai vincendo, il tuo compagno sta perdendo. Questo e’ sempre stato il caso in F1″ . A rendere, però, ancor più interessante il confronto-scontro ci sta pensando Adrian Newey: le novità tecniche che ha introdotto nel suo step evolutivo della RB5 sembra abbiano fatto fare un ulteriore salto di qualità ad una monoposto già supercompetitiva.