Sepang Day #2: Barros a sorpresa, conferma Suzuki

Sepang Day #2: Barros a sorpresa, conferma Suzuki

da , il

    Sepang Day #2: Barros a sorpresa, conferma Suzuki

     

    Seconda giornata sulla pista di Sepang dove le 800cc della motoGP hanno dato spettacolo in questa nuova sessione di test.

    Nulla di nuovo “sotto al sole” (la pista era comunque umida) rispetto a ieri, anche se con qualche piacevole mina vagante.

     

    Una sostanziale conferma arriva dalla Suzuki: Hopkins vola anche oggi al comando della classifica con un tempo di tutto rispetto:2`01“806 ben inferiore a quello fatto registrare ieri, e che anche lo aveva posizionato sul gradino più alto del podio.

    Agli americani, evidentemente, piace la pista di Sepang: ecco che, infatti, troviamo in seconda posizione Colin Edwards, compagno di Valentino Rossi che porta la sua Yamaha M1 2007 a sfiorare la vetta.

    Conferma anche di Vermeulen, che scende di una posizione rispetto a ieri, ma è comunque un’ottima prestazione sia per il pilota australiano, sia per la scuderia che schiera un nuovo telaio per la GSV R800 di Chris. 

    Quarta piazza, per soli 7 decimi sotto il podio, sia piazza Alex Barros, che siede su una MotoGP dopo un anno di divagazione in SBK. Tempone fatto registrare dal Pilota Pramac D’Antin, cheprecede Valentino Rossi, ma soprattutto le altre Ducati ufficiali, prime tra tutti quella di CapiTrex e Stoner.

    Segue Valentino in quinta posizione e poi troviamo Loris, stabile, in sesta.

     

    Si fatica a scorgere le Honda HRC di Hayden e Pedrosa, che navigano rispettivamente in ottava e nona posizione.

    Questi i tempi di oggi:

    1. Hopkins (Usa-Suzuki) 2’01″806;

    2. Edwards (Usa-Yamaha) 2’01″930;

    3. Vermeulen (Aus-Suzuki) 2’02″275;

    4. Barros (Bra-Ducati) 2’02″538;

    5. Rossi (Ita-Yamaha) 2’02″613;

    6. Capirossi (Ita-Ducati) 2’02″793;

    7. De Puniet (Fra-Kawasaki) 2’02″806;

    8. Hayden (Usa-Honda) 2’02″948;

    9. Pedrosa (Spa-id.) 2’03”098;

    10. Stoner (Aus-Ducati) 2’03″190;

    11. Melandri (Ita-Honda) 2’03″253;

    12 Nakano (Gia-id.) 2’03″633;

    13. Checa (Spa-id.) 2’03″681;

    14. Ito (Gia-Ducati) 2’03″700;

    15. Roberts (Usa-Kr/Honda) 2’03″800;

    16. Hoffman (Ger-Ducati) 2’03″895;

    17. Elias (Spa-Honda) 2’04″124;

    18. Jacque (Fra-Kawasaki) 2’04″171;

    19. Tamada (Gia-Yamaha) 2’04″350;

    20. Guintoli (Fra-id.) 2’04″892;

    21. Yoshikawa (Gia-id.) 2’05″646;

    21. Fujiwara (Gia-id.) 2’06″737.