Sete Gibernau e Valentino Rossi – Una pace possibile?

Valentino Rossi e Sete Gibernau - Una pace possibile? Il pilota spagnolo prova a tendere la mano, si attende ora una risposta da Valentino Rossi

da , il

    A volte ritornano.. anche Sete Gibernau non ha disatteso questo adagio di cinefila memoria… il pilota spagnolo, dopo la positiva serie di test desmodromici effettuati sulla pista del Mugello nella scorsa stagione MotoGP 2008, sfumata l’ occasione di prendere il posto di Marco Melandri sulla Ducati GP8 ufficiale, è stato costretto a rimanere fermo per la stagione appena conclusa.

    Il re Leone del Motociclismo spagnolo ha però dimostrato di essere ancora un ottimo polso, tanto che la Ducati si è convinta ad affidargli una Ducati clienti del team Onde 2000 dei fratelli Nieto.

    Dal prossimo anno, infatti, Sete correrà il Campionato Mondiale MotoGP: la firma è per un solo anno, ma sembra ci siano già le premesse per un eventuale seconda stagione.

    Intanto. il pilota iberico si lascia intervistare da Gazzetta: ci sono ancora alcune bruciature da curare (come l’ episodo di Jerez con Valentino…), anche se la pace sembra possibile.

    Ecco, infatti, cosa dichiara Sete : “Con Vale mi sono divertito sia in pista sia fuori. Poi la vita cambia, ma l’esperienza è rimasta positiva. Ho fatto delle gare fantastiche, contro uno che viene indicato come forse il pilota più forte di tutti i tempi: per me è motivo di orgoglio. Il rapporto personale è stato buonissimo per un po’ di tempo, poi è cambiato, ma io ho un grande rispetto di Valentino. Forse adesso si potrà ricostruire una buona relazione“.

    Obiettivi per il futuro? Si, e la strategia sembra ormai chiara, dopo aver imparato dagli errori del passato.

    Occorre vincere più gare e un po’ di costanza. Ho cercato di sfruttare al meglio il materiale che avevo a disposizione in una squadra satellite (il team Gresini): ci sono riuscito abbastanza bene e di questo sono certamente soddisfatto“.