Silenzio, parla Honda.

Silenzio, parla Honda

da , il

    masumi hamane - hrc

    L’uomo che si vede in foto si chiama Masumi Hamane.

    Costui è il nuovo Presidente della Honda HRC.

    In due righe già descritto ampiamente il tipo di personaggio.

    Già, perchè Hamane San da ben 12 mesi scorazza per i corridoii dell’head quarter Honda di Tokyo (e non solo) facendo tremare i piani alti e anche quelli strategici della casa alata.

    C’è da dire che, nonostante tutto, la Honda non sia per nulla in difficoltà sul settore vendite, anche se dal punto di vista strictly racing c’è qualcosa da recuperare.

    E forse, più di un semplice “qualcosa”.

    Dopo l’addio di Valentino Rossi, ormai data lontanissima, la casa alata non è più stata in grado di volare in alto.

    Anche il Mondiale conquistato da Nicky Hayden, alla fine, è passato più come un demerito (causa sfortuna e mille altri fattori) di Valentino Rossi che non un merito dell’americano.

    Il secondo posto di Pedrosa dello scorso anno, idem.

    La Honda, quindi, deve recuperare. E in fretta.

    Ecco allora che, in un’intervista rilasciata a motogp.com, il guru HRC svela gli obiettivi della casa nipponica per il 2008.

    Il tutto si può riassumere in una sola parola: vincere.

    Lo scorso anno con la vittoria di Pedrosa a Valencia abbiamo dimostrato di esser ormai pronti per tornare in vetta: non ci sono più scuse” – dice Hamame San, che aggiunge – Nel 2008 dobbiamo vincere tutti insieme. Il nostro obiettivo è di tornare ad essere i numeri 1, e per questo dobbiamo tornare a vincere“.

    Parole buone anche per Pedrosa, definito come un “pilota che vuole vincere sempre e rispettoso verso chi lavora con l’anima ed il cuore per ogni gara” e anche per Hayden ovviamente, fino ad ora l’unico ad esser riuscito a portare a casa un Mondiale (quello che ha interrotto la luminosa serie di Campionati conquistati da Valentino) “un grande rispetto, il suo carattere è positivo e l’ideale per la Honda, perchè non punta mai il dito contro nessuno, un grande professionista“.

    Insomma, tirando le somme (e le orecchie?), Hamane vuole il podio. E la vittoria. E il Campionato. Piloti e Costruttori.

    Chissà se nei tipici giardini giapponesi esiste l’ “erba voglio” ?