Silvano Galbusera prende il posto di Jeremy Burgess come capo meccanico di Valentino Rossi

da , il

    Silvano Galbusera e Marco Melandri

    Manca solo l’ufficialità, ma il nuovo capo meccanico in Yamaha di Valentino Rossi per la stagione 2014 sarà Silvano Galbusera. Le prime parole di Silvano: “Vorrei ringraziare Yamaha e Valentino per la grande opportunità di poter lavorare con un plurititolato campione di altissimo livello. Sono felice di essere di nuovo nella famiglia Yamaha e di avere un tale opportunità con una squadra di successo, sempre al top “. Ma chi è costui? La sua storia recente è legata a Marco Melandri e al team BMW in SBK, mentre nel passato ha lavorato nel motomondiale con gente del calibro di Agostini e Kocinsky. Ora è il turno del nove volte campione del mondo, un’impresa tutt’altro che semplice.

    Il divorzio da Burgess

    Prima o poi anche le belle e lunghe storie finiscono. Al termine di questa stagione terminerà il rapporto di lavoro tra Valentino Rossi e Jeremy Burgess. E’ lo stesso Dottore a comunicare la notizia durante la conferenza stampa pre-weekend a Valencia. Rossi e il suo capomeccanico lavorano insieme dal 2000, ed insieme hanno ottenuto ben 7 titoli mondiali nella top class. Jeremy ha seguito pure Rossi nell’avventura in Ducati, per poi tornare in Yamaha col pesarese. Burgess, tra l’altro, aveva mollato la Honda dopo un ventennio passato in compagnia dei vari Wayne Gardner e Mick Doohan, per seguire Valentino in Yamaha. Ora il rapporto tra i due si concluderà domenica, per scelta proprio di Valentino.

    Le parole di Valentino Rossi: «Sarà la mia ultima gara con Jeremy Burgess come capo meccanico. E’ stata una decisione difficile, per me è stato un padre nel mondo delle corse, ma è il momento di cambiare qualcosa per trovare ulteriori motivazioni». Ci siamo parlati faccia a faccia. Nelle ultime gare avevo pensato di voler lavorare in maniera diversa. Lui sarebbe rimasto anche il prossimo anno, ma io ho intenzione di cercare di rinnovare per i prossimi due. Alla fine ci siamo abbracciati, mi ha capito”. “Non è che io non sia felice con Jeremy, ma l’anno prossimo non sarà il mio capo meccanico. Nella mia testa c’è l’idea di provare qualcosa di nuovo adesso. Ho fatto così sempre nella mia carriera. L’anno prossimo devo guadagnarmi il rinnovo in Yamaha, e dovrò essere competitivo. Ancora non so chi sarà il nuovo capomeccanico, lunedì guideranno il box Matteo Flamigni e Hiroya Atsumi”.

    [sondaggio id="401"]