Silverstone: diamo le pagelle

pagelle,voti, numeri dal GP di Gran Bretagna a SIlverstone

da , il

    Silverstone

    Alonso. Prende, parte, va. E controlla la gara tranquillo tranquillo… Qualcuno dice che stia pensando di farsi installare una playstation nell’abitacolo, così almeno avrà qualcosa da fare durante la corsa.

    Voto 8

    Schumacher. Inizia con il coltello tra i denti, si spaventa e decide che l’unico obiettivo è il 2° posto. Per raggiungerlo mette in pratica alla perfezione l’ennesima tattica del solito Brawn.

    Voto 7

    Raikkonen. Ci aveva illuso, forse si era illuso anche lui. All’inizio fa il duro con Schumi, poi deve cedere senza avere particolari colpe. Nel finale diventa Mr.Ice e – nonostante alcuni problemi alla macchina – controlla un arrembante Fisichella.

    Voto 6,5

    Fisichella. Anche stavolta ha qualche recriminazione da fare. La gara va via bene, ma non sale neanche sul podio. E se si guarda dove sta Alonso…

    Voto 4,5

    Massa. Ha fatto il turista, ha finito quinto, ma almeno non ha fatto altri danni. Si conferma, lontanissimo!

    Voto 5 meno.

    Montoya. Il danno all’inizio lo ha sicuramente condizionato. Se fosse partito più avanti, però, non avrebbe dovuto fare a sportellate con la plebe di centro gruppo.

    Voto 5,5

    Heidfeld. Poteva fare persino meglio se non avesse avuto un inconveniente al pit-stop. Due punti sono comunque un gran bottino. Meritato.

    Voto 7

    Villeneuve. Continua a non mancargli la grinta. Vedi alla prima curva con Montoya e vedi come spinge all’ultimo pit-stop per passare Rosberg e prendersi l’ottavo posto. Per uno che si è appena sposato… complimenti!

    Voto 6,5

    Rosberg. Si sta ancora chiedendo come mai alla fine Villeneuve gli sbuca davanti! Lo aveva tenuto dietro per quasi tutta la gara. Fa esperienza e arriva in fondo.

    Voto 6+

    Barrichello. Se sprofonda dietro la colpa è della Honda che non sa andare con gomme usate. Peccato, perché lui aveva fatto tutto bene…

    Voto 6,5

    Trulli. E’ un miracolo che abbia deciso di scendere in pista. Partire ultimo con quella Toyota vuol dire starsene 60 giri a soffrire. Lui invece decide di divertirsi, e ci riesce! Sorpassi e buon feeling con la macchina fanno da digestivo per l’ennesima delusione.

    Voto 7+

    Button. Gli resta il rimpianto per non aver fatto una bella rimonta. Ma dove pensava di arrivare? Sbaglia le qualifiche, questo è tutto. E non si consoli pensando che gli inglesi, nonostante tutto, gli vogliono ancora bene – della serie – come se fosse normale, pardon, come se fosse uno bravo davvero.

    Voto 4