Silverstone: il sole spacca le pietre!

Doverosa premessa: questo articolo ha un fine principalmente scaramantico

da , il

    Silverstone dal satellite

    Doverosa premessa: questo articolo ha un fine principalmente scaramantico.

    Fino a questo punto del campionato tante volte le previsioni meteo hanno annunciato pioggia. Ma hanno regolarmente sbagliato.

    Stavolta – nonostante la piovosa Inghilterra e nonostante mezza Europa alle prese con un insolito maltempo – per il GP di Silverstone è previsto un sole splendente.

    Ad onor del vero, dobbiamo registrare che non tutti ci credono veramente!

    Button, ad esempio. L’inglesino è al centro dell’attenzione in Patria e – pur di tenere alto l’interesse – fa il profeta e dice«Se piove vinco io!». Se nevica, invece, vince Sato: aggiungiamo noi!

    Facile, no?

    Un’altro che aspetta la pioggia è l’altro pilota Honda, Barrichello. Si sa che come sguazza lui nel pantano neanche un girino.

    Girino di pista bagnato che se lo farebbe volentieri anche Fisico. Più che l’acqua, però, per lui ci vorrebbe un intero uragano; altrimenti come sperare che succeda qualche imprevisto ad Alonso e che lo spagnolo gli liberi il gradino più alto del podio?

    Incredibile ma vero. Chi se ne sta bene al sole è la Ferrari. Un fulmine negli ultimi test spagnoli in vista di Silverstone.

    Un fulmine, a ciel sereno ovviamente! Se piovesse, invece, si mescolerebbero le carte e da questa situazione Schumacher avrebbe solo da perderci.

    Allora. Facciamo che per stavolta vada come vada. Ma dalla prossima gara, estate o non estate che sia, esigiamo un po’ di temporale!