Spy story 2, Renault colpevole ma non punita. Flavio Briatore minaccia querele alla McLaren

Spy story 2, Renault colpevole ma non punita

da , il

    Spy story 2, Renault colpevole ma non punita? Aspettiamo i dettagli

    “Colpevole ma non punita”. E’ questo il succo della sentenza uscita nella serata di ieri sul caso spy story 2 tra Renault e McLaren. Parole e concetti che non suonano nuovi e riportano alla mente la spy-story per eccellenza. Ci sarà anche qui un secondo round?

    Nell’incontro straordinario del Consiglio Mondiale è stato deciso che la Renault ha infranto il celebre regolamento 151c del codice sportivo ma non le è stata imposta nessuna penalità.

    Le motivazioni della sentenza sono attese per la giornata di oggi.

    Ricordiamo che questa vicenda non ha nulla a che fare con il più celebre caso di spionaggiop tra Ferrari e McLaren.

    In ballo ci sarebbe una notevole mole di disegni sulla McLaren 2006 e 2007 che un tecnico di Woking, Steve Mackereth, avrebbe portato con sé nel momento in cui è stato messo sotto contratto dalla Renault.

    Prima ancora di sapere della sentenza, comunque, dal team francese Flavio Briatore ha minacciato querele nei confronti della McLaren per diffamazione. Il team di Ron Dennis, infatti, aveva dato in pasto alla stampa, prima dell’incontro del consiglio mondiale, un comunicato con dei dettagli sulla vicenda che poi si sono rivelati inesatti.