Spy-story: McLaren esclusa dal campionato 2008? Prodrive è la chiave del mistero

la mclaren si aspetta una sentenza pesante

da , il

    Sentenza McLaren: la Prodrive è la chiave del mistero

    Parliamo chiaro e semplice. Abbiamo discusso molto su colpevolezza e innocenza della McLaren. Ma ci siamo fermati un attimo a pensare la seguente cosa?

    Apriamo gli occhi: chi è stato trovato in possesso di materiale Ferrari è stato il capo-progettista. Non un collaboratore esterno, non un magazziniere, non un addetto alle pulizie.

    IL PROGETTISTA. Basta, fine. Non si può aggiungere altro. Dire Mike Coughlan equivale a dire Mp4-22. Equivale a dire Ron Dennis. Equivale a dire McLaren. Che Dennis sapesse o meno, a questo punto, non vuol dire niente.

    Ripeto: con le mani nella marmellata è stato beccato Coughlan. Sarebbe come se si scoprisse che Aldo Costa ha avuto per mesi in mano tutti i segreti della McLaren. Chi potrebbe sostenere che il campionato è stato regolare? Al di là del fatto che Jean Todt sapesse o meno…

    Detto questo, quindi, a pochi giorni dall’udienza finale sul caso McLaren, sembra che gli incastri della politica diano un solo risultato: penalizzazione pesante. Forse esclusione anche dal campionato 2008.

    Procediamo per gradi ed analizziamo quanto accaduto fino ad ora.

    La McLaren viene scoperta, lo ripeto per l’ennesima volta, con le mani nella marmellata. Da notare che dico McLaren e non Coughlan perché, a questo punto, è ovvio che i due soggetti siano la stessa cosa.

    Si deve aspettare metà campionato per avere la sentenza. Il 26 luglio l’esclusione dal mondiale 2007 e 2008 sarebbe ovvia ma, invece, non avviene e lo scalpore è notevole.

    Viene però inserita una data di appello che, guarda caso, capita più in là del previsto (metà settembre), quando ormai mancano solo 4 gare alla fine della stagione.

    Insomma: con o senza esclusione, l’interesse per la stagione 2007 è rimasto alto quasi fino alla fine. Se la stangata fosse arrivata il 26 luglio, invece, si sarebbero persi molti spettatori prematuramente.

    Bene. Facciamo ora un ulteriore passo. Resta, infatti, un altro problema. Come può il CIrcus della Formula 1 resistere per un intero anno, il 2008, senza un team di riferimento storico come la McLaren?

    Molto semplice. La McLaren ci sarà ancora, ma per un anno si chiamerà Prodrive.

    David Richards doveva annunciare l’arrivo sul pianeta F1 del team B della McLaren già a giugno. Senza dare troppe spiegazioni, però, ha continuato a rimandare l’appuntamento. Come mai?

    Ovviamente in ballo c’era molto di più che essere il team B della McLaren. Visto lo scandalo spy-story, la Prodrive diventa una sorta di assicurazione per il Vodafone McLaren team che, comunque, vada, potrà correre nel 2008.

    Si aspetta, perciò, la sentenza del 13 di settembre prima di conoscere i piani della Prodrive. E, vedrete, che dopo di essa non aspetteranno molto prima di far sapere che tipo di accordi sono stati siglati con Woking.