Spyker, parte l’azione legale contro Toro Rosso e Super Aguri!

la Spyker ha fatto partire l’azione legale nei confronti di Toro Rosso e Super Aguri

da , il

    Spyker: è partita l'azione legale contro Toro Rosso e Super Aguri

    Si sa che pagare un team di avvocati costa meno che fare una vettura vincente…

    Ma non per questo la Spyker ha fatto partire l’azione legale nei confronti di Toro Rosso e Super Aguri, piuttosto perché i progetti delle due vetture non sono ritenuti conformi al regolamento.

    Il problema è sempre quello. Secondo il Patto della Concordia, una squadra non può prendere un progetto da un altro team concorrente. Super Aguri e Toro Rosso, infatti, l’hanno comprato da un gruppo esterno, per cui – anche se la Toro Rosso è identica alla Red Bull e anche se la Super Aguri ha come base la Honda RA106 del 2006 – dal punto di vista del rispetto del regolamento non c’è molto di sbagliato.

    In ogni caso il ricorso è partito. Alla Spyker c’hanno provato pure durante il GP d’Australia, ma era troppo tardi. Ora, in vista della tappa malese in programma a Pasqua, si sono mossi per tempo. Il loro obiettivo è quello di far bollare come irregolari i due progetti con conseguente esclusione di Toro Rosso e Super Aguri non dai Gran Premi, ma dalla possibilità di ottenere punti in classifica mondiale.

    Le polemiche fanno sempre storcere il naso e, purtroppo, da anni stazionano con regolarità nel Circus. La speranza è che una sentenza arrivi ed in fretta. Almeno si potrà mettere la parola fine su questa ennesima dimostrazione di incapacità della FIA.

    Tecnicamente, l’organo designato alla risoluzione di problematiche riguardanti il Patto della Concordia è la Camera di Commercio di Losanna. L’impressione è che, anche quest’anno, avrà molto da lavorare…