Stoner a Losail in versione “Ready to go!”

Stoner a Losail in versione "Ready to go!"

da , il

    casey stoner in azione

    Casey Stoner.

    Un nome che ha riportato il fulgido sorriso sui tecnici di Borgo Panigale.

    Colui che “ha compiuto l’impresa”.

    Stoner ieri, he poi è solo lo scorso anno.

    Stoner ancora oggi.

    Un numero 1 sulla carena che, alla faccia di ogni scaramanzia, vince e continua a vincere.

    Qualcosa è cambiato rispetto alle classifiche dello scorso anno? Sembra di no, anche se Casey dice: “L’ unica cosa che cambia è che all’inizio di ogni stagione c’è sempre stata molta attesa nei miei confronti, con un sacco di media che parlavano delle mie cadute e cose del genere. Invece adesso ce l’ho fatta e possiamo davvero iniziare quest’anno pensando a divertirci“.

    Minacce? In Ducati neppure le vedono.

    Toseland, Rossi, i rookies? Nulla.

    GP8 e basta. Come una fede.

    Casey continua: “I rookies stanno andando incredibilmente bene, Toseland mi ha impressionato. E sapevamo che i piloti provenienti dalla 250cc sarebbero stati veloci, vedremo nelle prime gare il loro valore. Ma credo che Rossi e Pedrosa saranno comunque i piu` duri da battere. “.

    Parla, Stoner, con l’aria di chi conosce il proprio valore e quello degli avversari e di chi sa che in fondo sembra non esserci nulla da temere.

    Chissà…