Storia GP Russia F1 2014, a Sochi risultati gara: Hamilton senza avversari

Storia GP Russia F1 2014, a Sochi risultati gara: Hamilton senza avversari
da in Circuito Sochi F1, Formula 1 2017, GP Russia-f1, Lewis Hamilton
Ultimo aggiornamento: Domenica 11/10/2015 12:14

    Il Gran Premio della Russia fa parte di quei nuovi Gran Premi richiesti a gran voce dalla Fia da qualche anno a questa parte. A Sochi, questo weekend, si correrà la seconda edizione del GP russo e per forza di cose la storia della gara è pressochè nulla. Finora l’unico pilota capace di vincere in Russia è stato Lewis Hamilton, l’inglese più vincente nella storia e attuale leader del campionato. Il pilota ha dominato, padrone assoluto della gara, dopo che al via Rosberg si era “autoeliminato” andando a spiattellare le gomme alla prima frenata, nel tentativo di strappare la prima posizione all’inglese. Nico dovette ripartire dal fondo ma concluse comunque secondo grazie al ritmo della Mercedes e alle gomme Pirelli praticamente eterne nella loro durata. La Gara del 2014, ebbe qualche spunto interessante come il terzo posto di Valterri Bottas e la buona gara delle McLaren. Di seguito vi vogliamo riproporre la cronaca della passata stagione per farVi riassaporare e preparare al meglio al Gran Premio che si correrà Domenica. Seguite insieme a noi la gara LIVE in diretta web del GP Russia F1 2015 da Sochi.

    putin ecclestone gp russia

    53/53 - Lewis Hamilton vince il Gran premio di Russia a Sochi. Bottas marca il giro più veloce in gara all’ultimo giro, in 1.40.896 e chiude in terza posizione, dietro a Rosberg. Button e Magnussen ottimi protagonisti a chiudere la top five. 50/53 – Bottas risponde a Hamilton: 1.41.544 è il giro veloce in gara. Non ha più nulla da dire il gran premio di Russia, ormai. 49/53 - Hamilton vuole lasciare il segno, oltre la vittoria: giro veloce, 1.41.606 46/53 – Giro record di Bottas, ma non basta per andare a prendere Rosberg: 1.41.830 44/53 - La gomma morbida non ha assicura il delta prestazionale atteso, tant’è che Massa fa 43.4, contro il 42.8 di Bottas, su gomma media. Ricciardo è a 3 decimi da Alonso, si giocano la sesta piazza. 43/53 - Siamo a 10 giri dal termine, la classifica sembra delineata, con un podio fotocopia al risultato espresso dalle qualifiche. Tra i protagonisti della gara, pur senza svettare, le due McLaren: sin dal venerdì Magnussen e Button hanno ben figurato e concludono ai margini del podio 41/53 - Giro record di Hamilton: 1.41.853. A parte Ricciardo che insidia Alonso, a 6 decimi, non abbiamo altre battaglie nella top ten. Massa è a 2 decimi da Perez, per la 10ma posizione. +++ E’ arrivato Vladimir Putin a Sochi, accolto da Ecclestone +++ 40/53 – Gutierrez è nono e non ha ancora fatto la sosta. Gira su un lento 46.7 e viene attaccato da Raikkonen. 38/53 - Rosberg vola: 1.42.4 contro 43.7 di Hamilton: sempre 16 secondi a separarli. Sono in bagarre, per le posizioni meno nobili, Hulkenberg e Kvyat: battagliano per la piazza 14. Rosberg ribassa il limite: 1.42.0. Alonso deve preoccuparsi di Ricciardo, è a 1.1 e gira 4 decimi più veloce 36/53 – Bel sorpasso di Massa in curva 3 su Kvyat: 13mo Felipe. Adesso sembra meno scontato che Rosberg possa andare fino al termine, almeno questa è la convinzione al muretto Williams. Sta per arrivare Putin, grandi onori all’entrata del paddock, con Ecclestone ad attenderlo… 35/53 - Tornano a funzionare le gomme di Bottas, fa 43.3 e tiene il passo di un eccellente Button, la miglior gara dell’anno per le McLaren. Problemi di consumo in Toro Rosso, danno una mappatura conservativa a Kvyat. Rosberg stampa un altro tempone: 1.42.670, contro il 42.9 di Hamilton. 33/53 - Bottas va lento con le medie, fa solo 45.5 contro il 43.9 di Button e 44.6 di Magnussen. Giro record di Rosberg: 1.42.770 con gomme medie! Ha però 19 secondi da Hamilton classifica gp russia f1 2014 (2) 31/53 – Si ferma Vettel. La classifica vede Hamilton con 21.2 su Rosberg, che attacca e passa Bottas in curva 2. Quarto Button a 25 secondi, Magnussen a 32, Alonso a 38, Ricciardo a 41, Vettel a 46, Gutierrez appena dietro al tedesco, Raikkonen a 51.4 29/53 – Vettel è l’unico tra i primi 8 a doversi ancora fermare. Rosberg ha ripreso Bottas, con 6 decimi di distacco. Alonso ha perso la posizione su Magnussen, non solo a causa del problema nel pit, ma anche per i giri veloci del danese. 27/53 - Si ferma Hamilton, ha tutto il tempo per tornare in pista primo. Bottas è riuscito a stare davanti a Rosberg, che ha 4.6 su Button, seguito da Magnussen, Massa, Alonso, Ricciardo, Gutierrez e Raikkonen. Seconda sosta per Massa: sprofonda in 14ma posizione ma ha di nuovo gomme morbide e andrà adesso fino al termine, con tutti i primi che avranno, invece, le medie. Attenzione a Felipe, potrebbe pescare il jolly oggi. 26/53 – Box per Alonso. Va su gomme medie Fernando, con un pit lento, per qualche difficoltà sull’anteriore sinistra. Rosberg passa Raikkonen, intanto. Alonso che è dietro a Button e anche Massa. Un problema al carrello anteriore per sollevare la monoposto ha costretto i meccanici ad alzare dalla sospensione la F14 T per concludere l’operazione sull’anteriore sinistra. Al box anche Bottas e Magnussen il giro successivo. 24/53 - Si ferma Vergne, pista libera per Raikkonen, che deve spingere e provare a sopravanzarlo. Resta in pista invece Alonso, non segue Button e anche lui tenta di rosicchiare secondi: l’ultimo giro di Nando è in 44.1, contro il 44.3 di Jenson. Ottimo giro della McLaren, mentre Rosberg vola: 43.5 dopo 24 giri su gomme medie. 23/53 – Button al box, è il primo a fermarsi tra i piloti di testa. Rientra nono, dietro a Rosberg. Entrambi sono su gomme medie. 22/53 – Massa sta perdendo molto tempo dietro Perez, nonché contatto da Rosberg. In testa Hamilton scava un margine netto: 9.5 su Bottas, con Button a 22 e Alonso a 25 secondi. Non ci sono battaglie in vista, se non quella Perez-Massa per l’11ma posizione. Si conferma un circuito mediocre per i sorpassi questo di Sochi. 20/53 – Rosberg attacca e supera Perez alla frenata di curva 2. Decma posizione per il tedesco, ora tocca a Massa scavalcare la FOrce India. In proiezione, Rosberg è in bagarre per il podio, a patto che Nico non si fermi più fino alla fine. Stessa cosa per Felipe, anche se sarà più complicato arrivare con le soft fino al traguardo. Cambio gomme per Kvyat, rientra 15mo. 18/53 – Emergono gli stessi problemi della gomma di Ricciardo anche sulla macchina di Button e di Alonso. Massa continua a guadagnare su Rosberg e si trova a 1.7 secondi. 17/53 – Tra Hamilton e Bottas ci sono un paio di decimi di differenza su ogni giro, l’inglese gestisce la gara senza difficoltà, così come Bottas, a sua volta ha 13 secondi di vantaggio su Button, che deve guardarsi da Alonso, a 2.7 secondi ma con tempi allineati 16/53 – Massa è 12mo, alle spalle di Rosberg, staccato di 2.1 secondi e sugli stessi tempi. Ricciardo ha sofferto del blistering sulla gomma, la conferma arriva da Paul Hembery 13/53 - Tutto tranquillo in testa. Hamilton ha 3.5 su Bottas, 15 su Button, 17.4 su Alonso, 22.2 su Magnussen, 27 su Vettel, 29.8 su Vergne, 30.7 su Raikkonen, 31.7 su Kvyat e 34.3 su Perez. La sosta di Ricciardo è stata dovuta a un contatto nelle fasi iniziali di gara, con un contatto sulla gomma anteriore sinistra. Massa è risalito intanto in 13ma posizione, ricordiamo che al termine del primo giro ha fatto la sosta e montato subito le gomme morbide, puntando a fare un’altra sosta ma confermando la stessa specifica, la più prestazionale. Dovesse entrare una safety car, ne beneficerebbe parecchio. 12/53 – Problemi di gomme per Ricciardo, rientra al pitstop. Vergne passa settimo, mentre Daniel monta le medie e rientra 17mo. 11/53 – Bottas non molla, risponde al tempo di Hamilton e recupera 2 decimi: ha 2.6 secondi di distacco e può concentrarsi sul leader. Tutti sgranati, dietro, Button, Alonso e Magnussen. Vettel, invece, ha preso margine su Ricciardo, le cui gomme stavano iniziando a soffrire della vicinanza dal tedesco. 10/53 – Giro record di Hamilton, 1.43.8, Alonso invece è il più lento nei primi 12: ha fatto 46.1, perdendo 1 secondo da Button e Magnussen classifica gp russia f1 2014 8/53 – Le due Red Bull stanno facendo da tappo agli altri e si sta creando un trenino con Vergne, Raikkonen e Kvyat tutti sotto al secondo l’uno dall’altro. Magnussen è stato autore di un ottimo avvio, lui che partiva con 5 posizioni di penalità è già quinto e gira 3 decimi più veloce di Alonso 7/53 – Button, Alonso e Magnussen girano grossomodo sullo stesso passo (1.45 basso), Ricciardo attacca Vettel, si incrociano le traiettorie ma resta davanti il tedesco: sesto. Hamilton e Bottas sono sul 44.1, separati da 2.5 secondi. Alonso ha 6 decimi da Button, può usare il Drs. 5/53 – Partenza fantastica di Alonso, che ha passato subito le Ricciardo e Kvyat, anche Raikkonen era scattato bene ma si è ritrovato chiuso dai due davanti ed è ripiombato indietro. Rosberg, invece, ha bloccato pesantemente entrambe le ruote anteriori in curva 2, spiattellando il set e rovinando la sua gara. Raikkonen guadagna la posizione su Kvyat, che deve guardarsi anche da Perez. Avvio negativo per il giovane russo, qualificatosi molto bene ieri. 3/53 – Vergne e Magnussen sono in bagarre per la quinta posizione, fanno curva 3 appaiati e davanti alla staccata arriva il francese. Sul rettilineo alle spalle dei box, Magnussen sfrutta la powerunit e riesce a scavalacare la Toro Rosso, dietro alla quale ci sono Vettel e Ricciardo. Bottas ha 1.8 da Hamilton, che fa il giro record, Button è a 3.6, alonso a 4.9, Magnussen a 10 secondi. 2/53 - Subito ai box Rosberg a causa delle forti vibrazioni conseguenti al bloccaggio in curva 2. Anche Massa al pit. La classifica vede Hamilton seguito da Bottas, Button è terzo davanti ad Alonso, Vergne, Magnussen, Vettel, Ricciardo, Kvyat e Raikkonen. Questa la top ten. Rosberg è passato su gomme medie, proverà ad arrivare fino al termine della gara. 1/53 – Hamilton scatta dalla pole e mantiene la testa, poi ROsberg e Bottas, Si va in curva due, Rosberg prova l’attacco blocca e va lungo, taglia ma è davanti! Grandissima bagarre in curva 3, Kvyat ha perso diverse posizioni. Rosberg, poi Hamiton, Bottas, Button Alonso, Magnussen, sono i primissimi. Attenzione ai provvedimenti che verranno presi su Rosberg. Dietro si toccano intanto le due Red Bull, mentre Hamilton passa Rosberg, evidentemente informato di restituire la posizione. Inizia il giro di formazione! Perez, Sutil, Hulkenberg, Massa, Kobayashi, Chilton e Maldonado sono i piloti che partiranno con gomme medie. partenza gp russia f1 2014 La temperatura sull’asfalto è allineata a quella vista ieri in qualifica: 29° C sull’asfalto e 22° C l’aria. Pressoché assente il vento. I piloti, Ecclestone, Jean Todt e gli organizzatori del Gran premio sono tutti sulla linea di partenza per ricordare Bianchi. Clima irreale, seguito dall’inno russo: la coincidenza tra i due momenti è decisamente fuori luogo a nostro avviso, tanto più che in nessun altro paese di assiste a tanta solennità. I soli piloti, poi, si sono uniti in cerchio, con il casco di Bianchi all’interno, per una dimostrazione di vicinanza senz’altro più bella. ricordo bianchi gp russia Griglia di partenza Tre piloti sono stati penalizzati dopo le qualifiche: Magnussen e Hulkenberg per aver sostituito il cambio, Maldonado perché in “debito” delle posizioni per il cambio di motore a Suzuka. Questa la nuova griglia di partenza. 1. L. Hamilton 2. N. Rosberg 3. V. Bottas 4. J. Button 5. D. Kvyat 6. D. Ricciardo 7. F. Alonso 8. K. Raikkonen 9. J. Vergne 10. S. Vettel 11. K. Magnussen 12. S. Perez 13. E. Gutiérrez 14. A. Sutil 15. R. Grosjean 16. M. Ericsson 17. N. Hulkenberg 18. F. Massa 19. K. Kobayashi 20. P. Maldonado 21. M. Chilton

    2013

    PIÙ POPOLARI