Stupore a Jerez: arriva Alonso di nascosto e prova la McLaren Mercedes!

da , il

    Fernando Alonso primo test con la McLaren MErcedes a Jerez nel 2006

    A Jerez arriva Alonso, o meglio, il suo fantasma!

    Tuta bianca. Casco bianco. McLaren ripulita da ogni sorta di sponsor. Nessun tempo sul giro registrato dai cronometri.

    In anticipo di un mese su quanto previsto, Fernando Alonso ha girato oggi, nell’ultimo giorno di test del 2006, con la McLaren Mercedes.

    Per lui alcuni giri di assaggio senza che venisse reso pubblico il dato cronometrico per minimizzare l’evento. Ma poco è bastato per lasciare a bocca aperta tutti gli addetti ai lavori quando lo hanno intravisto dentro al box della sua nuova scuderia.

    Vi state chiedendo come mai non c’erano state le solite fughe di notizie che normalmente precedono avvenimenti di questo tipo?

    Semplicemente perché la cosa è stata decisa solo nelle ultime ore. Si sapeva della trattativa, ma ormai sembrava che non ci fosse materialmente il tempo per trovare una svolta positiva nella vicenda.

    Fondamentale, invece, è stata la pressione che il campione del mondo ha fatto su Briatore. Nonostante Alonso sia letteralmente “fuggito” dalla Renault i due sono ancora in buoni rapporti e, come ringraziamento per i mondiali vinti, Flavio Briatore alla fine ha deciso di dargli questa opportunità del tutto “gratuita” come tengono a precisare quelli della Renault.

    Per non creare conflitti e polemiche commerciali la McLaren è stata completamente liberata da ogni logo così come il casco e la tuta di Alonso. Inoltre, la McLaren stessa in tutti i suoi comunicati ufficiali ha sempre indicato come De La Rosa il pilota che avrebbe affiancato Hamilton nei test di oggi per evitare che l’evento fosse amplificato dai mass media.

    Alonso, dal canto suo, invece, solo ieri era arrivato a Jerez e già stamattina alle ore 9.00, anziché starsene a contare ore-minuti-secondi che lo separano dal lieto evento (come sta ancora facendo il suo rivale Kimi Raikkonen), ha stappato lo champagne, tirato due botti e festeggiato in anticipo l’arrivo del 2007!

    Poi… è partito a tutto gas.