Suberbike 2011: Melandri dispiaciuto per la caduta di Assen

da , il

    Melandri 2011 assen 2

    Il nuovo pilota della Superbike 2011, Marco Melandri sta ritrovando gradualmente la forma migliore persa in questi ultimi anni trascorsi in MotoGP e ad Assen stava facendo una buona gara prima di cadere nella seconda manche del mondiale. L’italiano della Yamaha, dopo aver chiuso in quarta posizione Gara 1 con una bella rimonta, era pronto a giocarsi il podio nella seconda frazione, ma l’errore lo ha tolto dai giochi dando il via a tutta la sua delusione: “in gara 1 sono partito abbastanza male e ho faticato molto con l’anteriore della moto. Ho impiegato un pò a recuperare qualche posizione e a ritrovare un buon ritmo ma ormai era già tardi per riuscire ad arrivare sul podio”.

    Passate le preoccupazioni per la spalla infortunata, Melandri si sta dedicando alla sua nuova esperienza nella categoria delle derivate di serie della Superbike. Il pilota ravennate cerca di commentare la spiacevole caduta rimediata nell’appuntamento con la pista di Assen dove l’italiano avrebbe potuto tranquillamente raggiungere il podio se non avesse cominciato a perdere aderenza sul posteriore.

    Dimenticata, dunque, la lite con il connazionale Max Biaggi, il Macio è davvero dispiaciuto per aver dato luogo ad un errore che forse si poteva evitare prestando un pò più di attenzione: “in gara 2 la moto era migliorata e sono riuscito a raggiungere il gruppo di testa. Purtroppo dopo 10 giri iniziava a mancare il grip sul posteriore. Volevo riuscire ad attaccare Rea negli ultimi giri ma senza nemmeno accorgermene ho perso l’anteriore e sono caduto. Mi dispiace tanto, non ci voleva proprio e spero tanto che non mi ricapiti di nuovo”.