Super Aguri: detto fatto!

da , il

    Aguri Suzuki

    Come avevamo annunciato nei giorni scorsi, è fatta per la Super Aguri. E’ arrivato l’ok degli altri dieci team, sono stati versati i famosi 48 milioni di dollari e la scuderia è stata ammessa al prossimo campionato del mondo di Formula 1.

    Da sorprendente a impossibile, da assurda a complicata e da ridicola a probabile. Durante questi mesi sono state molte le fasi che hanno separato l’annuncio della nascita del team dalla conferma dell’iscrizione. Conferma ancora attesa, ma oramai scontata.

    In una dichiarazione ufficiale il team ha tenuto a ringraziare le dieci scuderie che hanno accettato l’iscrizione posticipata ed ha promesso di non deludere addetti ai lavori e sportivi.

    Su quest’ultimo aspetto non siamo molto sicuri. Certo, è anche vero che non aspettandosi nulla è difficile che qualcuno resti deluso.

    Sono stati addirittura i nipponici stessi ad ammettere che le prime gare saranno sfruttate dal team come vere e proprie prove di affiatamento per la squadra.

    E, come se non bastasse, tutto ciò avverrà nella pura attesa di poter schierare in futuro una macchina almeno decente, poiché si presenteranno alle prime gare del 2006 con una vettura totalmente anacronistica.

    Hanno detto che non ci deluderanno. Lo ripetiamo: al momento sono inesperti, non affiatati e senza una vera vettura. Noi non ci aspettiamo niente da loro se non che ci facciano fare qualche grassa risata alle loro spalle. Di un po’ di umorismo e di qualcuno che non si prenda troppo sul serio la Formula Uno non può che beneficiarne. Ne siamo convinti: speriamo che non ci deludano!