Super Aguri salvata dal Magma Group

Super Aguri potrebbe conoscere la salvezza dalle sue ristrettezze economiche grazie al Magma Group che sembra intenzionato ad entrare nella società versando soldi freschi e consentendo alla scuderia di arrivare almeno a fine stagione

da , il

    Super Aguri salvata dal Magma Group

    Futuro sistemato, presente da incerottare. Si presenterà con qualche certezza in più la Super Aguri alla gara inaugurale di Melbourne che, per qualche momento, è sembrato persino che non la potesse vedere ai nastri di partenza.

    Dopo settimane di intense trattative e di tanti nomi più o meno credibili avvicinati a quello di Aguri Suzuki, alla fine è stato il Magma Group a tirare fuori i bigliettoni giusti per raddrizzare le cose.

    Il gruppo britannico che fa capo all’ex direttore della Ford e della Maserati, Martin Leach, diventerà probabilmente l’azionista della scuderia. Maggiori dettagli sono al momento top secret ma, oltre ad aver confermato i due piloti Sato e Davidson. Aguri Suzuki ha confermato anche il supporto tecnico della Honda e la fornitura dei propulsori:“Abbiamo avuto molti contatti con molti investitori e sponsor ed abbiamo trovato un accordo di massimo con il Magma Group – ha reso noto Suzuki – non posso entrare nel dettaglio ma stiamo parlando di un’entrata di questa società nel capitale e non come semplice sponsorizzazione”.

    Ancora più emblematico è il commento di Takuma Sato:“Siamo resuscitati!”. Più pragmatico, invece, Davidson:“Abbiamo svolto pochi test per cui siamo molto indietro ma abbiamo dimostrato che sappiamo fare grandi cose anche nelle difficoltà per cui partiamo lo stesso con il morale al massimo”.