Superbike 2011, Biaggi: “Voglio tenere aperto il Mondiale ad Aragon”

Biaggi, nonostante le non perfette condizioni fisiche vuole ostacolare in tutti i modi Checa verso una facile conquista del titolo iridato Sbk

da , il

    Biaggi mondiale sbk

    Il Campione del Mondo, Max Biaggi arriva alla settima tappa della Superbike 2011 sul tracciato di Aragon. Il tracciato spagnolo è del tutto inedito per le derivate di serie, se si escludono i test di inizio anno ed in quella occasione il campione romano non nascose il suo apprezzamento per un circuito spettacolare e tecnico. La pista spagnola è piuttosto lunga, oltre 5.300 metri e alterna forti saliscendi a curve da raccordare ed interpretare al meglio. Max proverà ad imperdire a Carlos Checa di involarsi verso il titolo mondiale.

    Biaggi ha iniziato questa SBK 2011 essendo l’uomo da battere e adesso che il Mondiale è dominato dalla Ducati di Checa, non vuole abbandonare il trono di campione senza neanche lottare.

    Biaggi che ci ha provato anche nella gara disputata sul circuito del Miller, sta sopportando anche la dolorosa rottura della cartilagine delll’astragalo del piede, con la gara iberica dietro l’angolo e senza un adeguato riposo.

    Il Corsaro non è al 100% ma non vuole gettare la spugna nella lotta contro Carlos: “non sarò certamente al cento per cento, ma non mi tirerò certamente indietro ora, spero solo di poter lavorare col team senza troppi problemi. Se vogliamo tenere aperto il Mondiale non abbiamo alternative. Il circuito mi piace, fin dai primi test ho capito che qui si può veramente fare la differenza e penso sia una pista dove anche la RSV4 si potrà esprimere al meglio”.