Superbike 2011: Phillip Island si avvicina

SUPERBIKE - Il conto alla rovescia verso Phillip Island è agli sgoccioli: i piloti impegnati nel campionato del mondo delle derivate di serie sono pronti a tornare in pista per il WSBK 2011

da , il

    Chris Vermeulen - Kawasaki racing team

    SUPERBIKE – Il conto alla rovescia verso Phillip Island è agli sgoccioli: i piloti impegnati nel campionato del mondo delle derivate di serie sono pronti a tornare in pista per la stagione 2011 e le scuderie hanno già iniziato a migrare verso l’Australia, dove il 21 e il 22 febbraio si terrà una sessione di test ufficiali Infront MotorSports in vista del prossimo mondiale SBK.

    I team Castrol Honda e Alstare Suzuki hanno intanto anticipato la trasferta per girare un paio di giorni in più e poter mettere a punto le moto prima dell’inizio del WSBK 2011.

    SBK AUSTRALIA – Il campionato del mondo Superbike 2011 avrà inizio in Australia, dove sul circuito di Phillip Island si correranno le prime due gare del WSBK. Ventidue i piloti al via; 20 rider ufficiali iscritti al mondiale SBK più gli ultimi due campioni della Superbike australiana, che correranno come wild card: Bryan Staring, campione in carica (quest’anno correrà nella Superstock 1000 FIM Cup) in gara con la terza Kawasaki del Team Pedercini e Josh Waters, titolato nel 2009 iscritto con Yoshimura Suzuki.

    VERMEULEN – Dei piloti australiani che correranno a Phillip Island nella Superbike, probabilmente il più quotato ed atteso è Chris Vermeulen (Kawasaki) che però tornerà in pista dopo un lungo stop (manca dai circuiti dall’agosto 2010) causato da un brutto infortunio al ginocchio destro, che ha reso necessario un intervento chirurgico e la successiva riabilitazione.

    L’ex Campione del Mondo Supersport si è detto fiducioso e assicura che sarà in grado si correre sul circuito di casa. Speriamo che l’unica giornata di test a cui ha partecipato – a inizio gennaio a Sepang – gli sia bastato per prendere confidenza con la nuova Kawasaki Ninja ZX-10R.