Superbike 2012, Checa: “Buon feeling con la Ducati 1198″

Checa commenta la scelta della Ducati di non far esordire la 1199 e continuare, almeno per il momento, il campionato Sbk con la 1198

da , il

    Carlos Checa

    Alla luce del grande avvio di stagione dell’Aprilia e di Max Biaggi, che ha subito conquistato la vetta della classifica mondiale, il campione del mondo della Superbike, Carlos Checa non sembra non essere troppo preoccupato. Infatti, in una recente intervista rilasciata a margine del Miller Motorsports Park, lo spagnolo del WSBK 2012 ha rivelato di confidare ancora molto nel potenziale della sua 1198, aggiungendo che è certo del fatto che la decisione della Ducati di posticipare l’esordio della 1199 Panigale sia la cosa più giusta da fare, considerato il fatto che è ancora in fase di sviluppo e progettazione.

    L’attuale campione del mondo in carica della Superbike, Checa analizza le prime battute del campionato andate in scena tra le curve di Phillip Island dove ha guadagnato la vittoria in Gara 2, ma non è riuscito a contenere il nostro Max Biaggi, sull’Aprilia nel primo step australiano.

    Ma il buon Carlos parla soprattutto del nuovo progetto della Rossa della Superbike, la 1199 che debutterà in pista solo quando sarà sviluppata al meglio e sarà adattata alla nuova regola dei sei chilogrammi extra rifilati alla Ducati: “Beh, ci hanno già dato 6 kg extra con la 1198 secondo i principi di allineamento imposti del regolamento 2012, quindi credo che che se avessimo portato in pista la moto nuova, la situazione sarebbe potuta essere anche peggiore”.

    Come anticipato, Checa sembra appoggiare la scelta degli uomini in Rosso della Sbk: “Penso che la scelta di far esordire la 1199 in Superstock prima di farla arrivare in Superbike nel 2013 sia stata buona a livello strategico da parte della Ducati, anche perchè consente di avere più tempo per la messa a punto. Inoltre è un tipo di scelta che ha già pagato nel 2007, quando esordì la 1098. Ho sentito parlare in maniera molto positiva della 1199, ma al momento non ho ancora avuto modo di provarla, quindi non posso dire altro. Stando a quello che mi hanno raccontato però, dovrebbe avere davvero un buon potenziale”.

    Ma il feeling con la Ducati 1198, la moto che lo ha portato sul trono di campione iridato del World Superbike 2011, non si può negare e lo spagnolo, sotto sotto, ammette di nutrire un pò di diffidenza verso la nuova moto: “Dal punto di vista personale, io mi sento molto a mio agio con la 1198 e il titolo conquistato nel 2011 è lì a dimostrarlo, quindi devo ammettere che ero un pòdiffidente rispetto all’idea di cambiarla con la 1199, che sembra essere una moto con caratteristiche molto diverse”.