Superbike 2012, test Philip Island day 1: Sykes mette tutti in fila

Tom Skyes comanda la classifica dei tempi della prima giornata di test Sbk 2012 in Australia

da , il

    skyes sbk test 2012

    Il pilota della Kawasaki, Tom Sykes firma il miglior tempo nella prima giornata di test della Superbike sul tracciato internazionale di Phillip Island, con il crono di 1:33.0 e mettendo le ruote davanti al campione in carica Carlos Checa e all’Aprilia ufficiale di Eugene Laverty. La sessione di prove è stata caratterizzata dalla pioggia e dalla brutta caduta di John Hopkins, che dopo un high-side ha riportato la frattura di un osso della mano destra. Una brutta tegola per il pilota della Suzuki che salterà quasi sicuramente la gara d’apertura prevista sempre in Australia e che ha già subito, recentemente, l’amputazione di un dito.

    Mentre siamo ancora in tempo di presentazione delle squadre che parteciperanno alla prossima Superbike 2012, ultima la BMW di Marco Melandri, tra le curve di Philip Island, sono andati in scena i test del Mondiale. A dominare la classifica dei tempi c’è Skyes con la sua Kawasaki, seguito dall’iridato Checa e da Laverty.

    Non sfigura neanche l’ex Yamaha Melandri, quarto con la BMW che ha girato in 1:33.4 mettendosi alle spalle il compagno di squadra Leon Haslam e Max Biaggi, pilota dell’Aprilia ufficiale. Il romano campione del mondo di categoria nel 2010, è stato il protagonista di una caduta per un’incomprensione con Maxime Berger della Liberty Racing, mentre Michel Fabrizio riesce a conquistare l’undicesimo tempo e fa meglio di Ayrton Badovini quattordicesimo.

    Test SBK 2012 Phillip Island Day 1:

    1. Tom Sykes 1’33.0;

    2. Carlos Checa 1’33.3;

    3. Eugene Laverty 1’33.3;

    4. Marco Melandri 1’33.4;

    5. Leon Haslam 1’33.7;

    6. Max Biaggi 1’33.7;

    7. Jakub Smrz 1’34.0;

    8. Sylvain Guintoli 1’34.1;

    9. Joan Lascorz 1’34.1;

    10. Maxime Berger 1’34.3;

    11. Michel Fabrizio: 1’34.4;

    12. Leon Camier 1’34.5;

    13. David Salom 1’34.9;

    14. Ayrton Badovini 1’35.0;

    15. David Johnson 1’35.7;

    16. Davide Giugliano 1’35.8;

    17. Lorenzo Zanetti: 1’37.1;

    John Hopkins – no time