Superbike Assen 2012: Rea vince Gara 2, Biaggi torna in testa al Mondiale

Rea vince Gara 2 della Superbike 2012 sul tracciato olandese di Assen

da , il

    SBK_Assen_Gara2_Rea

    Jonathan Rea, in sella alla Honda del Team Ten Kate, si aggiudica a sorpresa Gara 2, tra le curve del tracciato internazionale di Assen, appuntamento valido per il campionato della Superbike 2012. La corsa olandese, sembrava dovesse andare nuovamente ad uno dei piloti del Team Effenbert, ma il pasticcio di Smrz, finito a gamabe all’aria e la poca incisività di Guintoli, nei tratti finali della gara ha segnato il trionfo del centauro inglese della Honda.

    Dopo la vittoria di Guintoli in Gara 1, è Rea ad aggiudicarsi il secondo step del World Superbike 2012 ad Assen. Il pilota inglese approfitta dunque, della scelta azzeccata alla partenza, preferendo una gomma al posteriore media. Infatti, il centauro del team Ten Kate sopassa Guintoli in difficoltà con i pneumatici. Il francese infine sarà secondo, mentre sul gradino più basso del podio, se lo aggiudica Eugene Laverty in sella all’Aprilia ufficiale. Melandri è quarto al termine di un duello mozzafiato con Haslam, quarto e Laverty.

    Tra quelli che tornano da Assen contenti c’è sicuramente, Max Biaggi: il pilota romano dell’Aprilia ufficiale, dopo delle qualifiche disastrose poteva non pretendere nulla dalle gare di oggi e invece abbandona l’Olanda con la testa della classifica iridata grazie anche all’ottavo posto di Gara 2. Max è davanti a Checa di una sola lunghezza, in virtù dell’errore dello spagnolo nel considerare alla lettera le direttive della direzione di gara, che esponeva il cartello di “gara bagnata”. Carlos ha montato gomme rain sulla sua Ducati e questo lo ha costretto al ritiro per la mancanza di pioggia.

    Superbike 2012 Assen, ordine di arrivo:

    1. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 36’45.936

    2. Sylvain Guintoli (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 36’48.755

    3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 36’58.574

    4. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 36’58.698

    5. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 36’58.700

    6. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37’06.329

    7. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 37’22.253

    8. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 37’23.683

    9. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 37’27.286

    10. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 37’29.866

    11. John Hopkins (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 37’43.451

    12. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 38’18.529

    13. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 38’19.512

    14. Leon Camier (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 36’50.679

    15. Leandro Mercado (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 36’51.166

    16. Mark Aitchison (Grillini Progea Superbike Team) BMW S1000 RR 37’03.892

    17. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 37’08.183

    RT. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 34’19.554

    RT. Jakub Smrz (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 30’10.158

    RT. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 18’38.070

    RT. Maxime Berger (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 18’42.162

    RT. Brett McCormick (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 15’33.182

    RT. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 12’21.167