Superbike: Assen indimenticabile per Rea

Jonathan Rea è comprensibilmente felice

da , il

    Jonathan Rea ricorderà a lungo questo entusiasmante week end targato WSBK: sul tracciato di Assen (Olanda) il centauro del team Ten Kate Honda ha conquistato la prima doppietta della sua carriera, portando a quattro il numero totale delle sue vittorie nel campionato del mondo delle derivate di serie.

    Il rider nord irlandese scala la classifica mondiale piloti – ancora dominata da Leon Camier (Suzuki Alstare) – e diventa terzo con 110 punti, 18 meno di Max Biaggi e 38 di Pocket Rocket.

    E’ un grande giorno per me, ma senza la squadra non sarei mai riuscito a vincere.

    Jonathan Rea è comprensibilmente felice. Felice per la doppia vittoria, ma anche per la pole, il record della pista e il terzo posto nella classifica generale piloti del campionato del mondo Superbike.

    “La moto era fantastica, tutti hanno lavorato per risolvere i problemi di queste gare in ogni aspetto. Questo weekend abbiamo cambiato il bilanciamento della moto e adesso è più facile da guidare,” ha dichiarato Rea, “Penso che la mia condotta di gara sia stata intelligente, non ho commesso errori e non son rimasto nel traffico: quando c’era da dare il massimo l’ho fatto e sono riuscito a vincere, per questo sono doppiamente felice.

    Jonathan Rea può andare fiero della sua prestazione ad Assen e lancia la sfida a Leon Haslam (Suzuki Alstare) e Max Biaggi (Aprilia Alitalia): “Posso esser ben fiero di questo weekend… Due vittorie, pole position, penso sia mio anche il giro più veloce,” continua il rider Honda, “Adesso mi riposerò un po’ a casa, sono rimasto in Olanda per due settimane, e mi farò trovare preparato per vincere ancora a Monza.