Superbike Australia: Melandri, esordio difficile

SUPERBIKE AUSTRALIA - Esordio difficile tra le derivate di serie per Marco Melandri: l'ex rider MotoGP, da quest'anno nel Team Yamaha World Superbike, ha chiuso la prima giornata di qualifiche in dodicesima posizione

da , il

    Melandri Sbk Australia 2011

    SUPERBIKE AUSTRALIA – Esordio difficile tra le derivate di serie per Marco Melandri: l’ex rider MotoGP, da quest’anno nel team Yamaha World Superbike, ha chiuso la prima giornata di qualifiche in dodicesima posizione con il tempo di 1’32.700 ed è anche caduto perdendo l’avantreno della sua Yamaha YZF-R1.

    E’ andata meglio invece al suo compagno di scuderia in Yamaha, Eugene Laverty, che ha fatto registrare il terzo tempo, chiudendo addirittura davanti al campione del mondo in carica Max Biaggi.

    MELANDRI – Non è iniziato nel migliore dei modi il mondiale Superbike di Marco Melandri, caduto nelle qualifiche di ieri e piazzatosi solo dodicesimo nella classifica dei tempi: “E’ stato un giorno molto brutto, tutto sembrava andare per il verso sbagliato,” ha dichiarato contrariato il pilota ravennate, “Sicuramente una giornata priva di significato! La caduta? Ho perso l’anteriore. Avevamo appena montata una gomma anteriore più dura quando sono scivolato. Non avevo più feeling e la moto mi si è chiusa sul davanti. Domani utilizzeremo una gomma diversa e un setup che più tradizionale, quindi dovremmo andare molto meglio. Sono fiducioso di poter risalire la classifica.

    YAMAHA SBK – Meglio dell’ex centauro MotoGP l’altro pilota della casa dei tre diapason, Eugene Laverty: nella giornata di qualifiche dominata da Carlos Checa il rider irlandese si è piazzato terzo, girando più veloce anche dell’Aprilia iridata di Max Biaggi: segno che la moto c’è e che starà solo a Melandri tirare fuori le potenzialità della YZF-R1, magari riuscendo a restare in sella ed evitando cadute come quella di ieri.