Superbike: Ducati Xerox ad Assen per vincere

Il team Ducati Xerox torna alla carica nel campionato del mondo Superbike: Noriyuki Haga ha il morale alle stelle dopo la vittoria di Valencia ed è determinato a fare bene anche nella prova di Assen, Michel Fabrizio ha invece concluso una due giorni di test sul circuito di Mugello che ha dato risultati positivi e gli permette di guardare con ottimismo la doppia gara olandese

da , il

    Il team Ducati Xerox torna alla carica nel campionato del mondo Superbike: Noriyuki Haga ha il morale alle stelle dopo la vittoria di Valencia ed è determinato a fare bene anche nella prova di Assen, Michel Fabrizio ha invece concluso una due giorni di test sul circuito di Mugello che ha dato risultati positivi e gli permette di guardare con ottimismo la doppia gara olandese.

    E intanto la Ducati nella classifica mondiale costruttori SBK è seconda, a 16 lunghezze dalla Suzuki.

    Dopo la vittoria di Valencia il giapponese Noriyuki Haga vuole vincere anche ad Assen e recuperare punti in classifica su Leon Haslam e Max Biaggi, così da uscire definitivamente dal periodo di crisi che aveva risucchiato lui e la Ducati Xerox dopo le prime prove del mondiale Superbike.

    Mi ha fatto molto piacere vincere a Valencia, la mia prima vittoria della stagione, e farò del mio meglio per confermala con due grandi gare ad Assen,” ha dichiarato Nori Haga, “L’anno scorso, su questa pista, tutto è andato molto bene per noi. A questo punto so che sarebbe importantissimo poter ottenere dei risultati altrettanto positivi per poter colmare il gap che, in classifica, mi separa dai primi.

    Noriyuki Haga sul circuito di Assen lo scorso anno vinse Gara 2, mentre in Gara 1 fu battuto in volata da Ben Spies.

    Anche Michel Fabrizio correrà Olanda per riscattarsi: per arrivare pronto all’appuntamento del WSBK il pilota romano ha svolto una due giorni di test con la sua Ducati 1198 in modo da risolvere i problemi col freno anteriore.

    Il test è andato molto bene,” ha commentato Fabrizio, “I miei tecnici hanno identificato quasi subito il problema che avevo lo scorso weekend a Valencia. Hanno fatto delle modifiche al freno anteriore e questo mi ha permesso di girare forte con un feeling molto migliorato all’anteriore. Sembra che siamo tornati sulla strada giusta e non vedo l’ora di tornare in pista ad Assen.