Superbike: è Ducati show!

La Ducati ha dato spettacolo durante la due giorni di test Superbike sul circuito australiano di Phillip Island: le rosse di Borgo Panigale sono state nettamente le moto più veloci conquistando le prime quattro posizioni, con il vice campione SBK Noriyuki Haga che fa registrare il sesto tempo delle prove

da , il

    La Ducati ha dato spettacolo durante la due giorni di test Superbike sul circuito australiano di Phillip Island: le rosse di Borgo Panigale sono state nettamente le moto più veloci conquistando le prime quattro posizioni, con in più il vice campione SBK 2009, Noriyuki Haga, che fa registrare il sesto tempo e permette alla Ducati di piazzare cinque rider nella top ten.

    Il più veloce in assoluto è stato però Michel Fabrizio (Ducati Xerox) che ha preceduto di un nulla le Ducati private di Shane Byrne (Team Althea Racing) e Jakub Smrz (Team Pata B&G Racing).

    La Ducati alla vigilia del Campionato Mondiale Superbike 2010 ha dimostrato di essere al “top della forma”: nei test di Phillip Island il romano Michel Fabrizio ha fatto segnare il tempo più veloce delle prove (1’31”650) staccando di un soffio altri due rider in sella alla Ducati 1098R private, Shane Byrne e Jakub Smrz.

    Troviamo una bicilindrica bolognese anche al quarto posto (Carlos Checa del Team Althea) e al sesto (il vice campione della categoria Nori Haga, uno dei principali candidati al titolo iridato).

    L’unico capace di spezzare il dominio delle moto di Borgo Panigale è stato Jonathan Rea sulla sua Honda (quinto tempo). 
Settimo Leon Haslam su Suzuki.

    Ancora indietro le Aprilia, pur rientrando nella top ten – Max Biaggi e Leon Camier hanno fatto segnare rispettivamente l’ottavo e il nono tempo – e le Yamaha di James Toseland e Cal Crutchlow.

    Male la Kawasaki: Chris Vermeulen è solo sedicesimo.

    WSBK 2010 Test Phillip Island

    01. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R – 1’31.650

    02. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R – 1’31.662

    03. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R – 1’31.680

    04. Checa C. (ESP) Ducati 1098R – 1’31.959

    05. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR – 1’32.175

    06. Haga N. (JPN) Ducati 1098R – 1’32.247

    07. Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 – 1’32.279

    08. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F – 1’32.474

    09. Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. – 1’32.621

    10. Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR – 1’32.691

    11. Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR – 1’32.714

    12. Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 – 1’32.781

    13. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR – 1’32.819

    14. Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R – 1’32.830

    15. Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 – 1’32.869

    16. Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R – 1’32.870

    17. Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 – 1’32.880

    18. Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R – 1’33.202

    19. Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR – 1’33.699

    20. Brookes J. (AUS) Honda CBR1000RR – 1’33.710

    21. Resch R. (AUT) BMW S1000 RR – 1’33.943

    22. Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR – 1’34.945

    23. Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R – 1’35.663

    24. Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R – 1’35.763