Superbike: le novità per il 2011

La Superbike si sta riorganizzando in vista del mondiale 2011

da , il

    La Superbike si sta riorganizzando in vista del mondiale 2011. Le scuderie che corrono nel mondiale delle derivate di serie stanno chiudendo gli ultimi accordi con i piloti che in sella alle loro moto cercheranno di strappare il titolo a Max Biaggi e all’Aprilia.

    E mentre la squadra di Noale non cambia i suoi piloti (confermato anche Leon Camier) i suoi avversari hanno rivoluzionato i propri team. Senza dimenticare che la Ducati ha rinunciato correre nel WSBK con una squadra ufficiale.

    Cambiamenti radicali nel team BMW: la scuderia tedesca ha mandato via Tardozzi e Hauser, dando il comando a Bernhard Gobmeier e investendo su due piloti come Troy Corser e Leon Halsam, pronto a ridare l’assalto al titolo iridato dopo aver perso quest’anno il duello contro Max Biaggi.

    E in più ci sarà la squadra BMW Italia (manca solo l’ufficialità) guidata da Serafino Foti con in sella Ayrton Badovini e James Toseland.

    In casa Honda è sicuro della riconferma Rea, mentre si aspetta per capire se il sammarinese Alex De Angelis deciderà di passare alla Superbike.

    Anche nel team Yamaha Sterilgarda c’è stata una vera e propria rivoluzione: nuovo team manager, nuovi piloti: Marco Melandri è una bella scommessa e l vice campione mondiale della Supersport, Eugene Laverty, ha già impressionato nel suo promo test sulla R1.

    Ridimensionato il team Alstare Suzuki che schiererà solo una moto, affidata a Michel Fabrizio

    Curiosità per il team DFX-Borciani, nato dalla fusione tra il team Pata B&G con il team DFX, schiererà una moto Aprilia con in sella l’altro ex-ducatista, il vicecampione del mondo 2009 Noriyuki Haga.

    Ma in tutto questo, che fine farà Tardozzi? Il manager italiano potrebbe prendersi un anno di pausa, dato che al momento in Superbike non sembra esserci nulla adatto a lui.