Superbike, Max Biaggi: in Germania “Punti pesanti”

Un weekend SBK di luci e ombre per il Corsaro dell'Aprilia, ma alla fine Max Biaggi torna dalla Germania ancora ben saldo in vetta alla classifica iridata della Superbike

da , il

    Max Biaggi al Nurburgring non ha corso all’altezza delle aspettative, anche tenendo conto della sua ottima prestazione nella Superpole di sabato dove ha fatto segnare il nuovo record della pista, ma può comunque ritenersi soddisfatto del margine di vantaggio che ha conservato su Leon Haslam.

    Un weekend SBK di luci e ombre per il Corsaro dell’Aprilia, ma alla fine Biaggi torna dalla Germania ancora ben saldo in vetta alla classifica iridata della Superbike.

    Max Biaggi è stato tradito dai problemi di chattering e di aderenza della sua Aprilia RSV4 e non ha corso con la stessa grinta vista nelle qualifiche: in Gara 1 il Corsaro ha chiuso al quarto posto con Haslam sesto; in Gara 2 invece Pocket Rocket è salito sul gradino basso del podio e ha rosicchiato 2 punti a Max.

    Un peccato perché abbiamo lottato tutto il weekend con problemi di aderenza e chattering,” ha dichiarato Max Biaggi, “So di poter essere decisamente più veloce, infatti in Superpole con la gomma morbida abbiamo fatto segnare un ottimo tempo. L’importante è saper gestire anche le difficoltà: abbiamo portato a casa punti pesanti in ottica campionato, ora mancano due gare e siamo ancora lì davanti.”

    Il titolo mondiale Superbike è ad un passo, col britannico Leon Haslam (Suzuki), secondo in classifica, distanziato di 58 punti (con 100 ancora da assegnare. Ma il Corsaro preferisce andarci coi piedi di piombo, anche se molto probabilmente potrà festeggiare la conquista del WSBK davanti al suo pubblico, a Imola: “Il traguardo si avvicina ma non dobbiamo fare l’errore di sottovalutare i nostri avversari, che anche oggi hanno dimostrato la loro determinazione nello sfruttare ogni nostro passo falso.”