Superbike: Mediaset acquista i diritti dal 2013

da , il

    P90090921_highRes

    Periodo di acquisti per le emittenti televisive, di ieri la notizia che Sky trasmetterà il motomondiale dal 2014, mentre oggi sono state confermate le voci che già ieri circolavano riguardo l’interessamento di Mediaset all’acquisto del mondiale Superbike, è stato infatti reso pubblico l’acquisto dei diritti televisivi del mondiale Superbike da parte di Mediaset per il triennio 2013-2014-2015, con possibilità di prolungare il contratto anche al triennio successivo; già deciso anche il canale sul quale saranno trasmesse le gare delle derivate di serie: Italia 1, che l’anno prossimo trasmetterà sia il mondiale SBK che il motomondiale.

    Una domanda sorge però spontanea, come farà Mediaset a gestire il prossimo anno la programmazione di due mondiali che a volte corrono lo stesso giorno?

    Una possibile soluzione potrebbe giungere proprio da un accordo con la pay-tv, Sky potrebbe trasmettere già dal prossimo anno le gare del motomondiale in cambio di una contropartita economica all’azienda di Cologno Monzese, vista anche la situazione economica dell’azienda, vittima di tagli pesanti.

    Mediaset ha ovviamente chiarito le motivazioni che l’hanno spinta ad acquistare i diritti per trasmettere le Superbike dichiarando che il mondiale SBK dato l’alto numero di piloti e la presenza di molte scuderie ufficiali i pista (oramai sono cinque le case ufficiali che corrono in Superbike) non manca mai di offrire spettacolo; l’azienda televisiva continua poi spiegando i motivi che l’hanno portata ad abbandonare il motomondiale: “Quanto alla MotoGP in assenza di certezze sui regolamenti e sul numero di Case e di campioni presenti nel 2014, dopo un rapporto pluriennale ricco di soddisfazioni, abbiamo deciso di non rinnovare il contratto con Dorna proprio per delle valutazioni non coincidenti tra le parti sul valore odierno e prospettico dei diritti televisivi del circuito”.

    Dietro questo scambio di diritti televisivi alcuni hanno visto un segnale premonitore del passaggio di Valentino Rossi al mondiale Superbike, infatti visto che sono stati proprio i commentatori di Italia 1 che hanno narrato le gesta del pilota marchigiano nel motomondiale, alcuni pensano a una mossa anticipata della Mediaset fatta per non perdere un pilota carismatico e così seguito quale è Rossi.

    Si vocifera anche di un interessamento da parte di Sky anche riguardo il mondiale di Formula 1, anche qui il contratto con la Rai scadrà a fine 2012, vedremo come decideranno di comportarsi le aziende interessate e quale sarà quindi il futuro della F1. Unica speranza che accomuna gli appassionati dei motori è che con tutti questi avvicendamenti l’offerta di cui possono usufruire diventi sempre più completa e professionale.