Superbike Monza: Max Biaggi trionfa due volte

Sullo storico circuito brianzolo Max Biaggi conquista anche Gara 2 della prova italiana del campionato del mondo Superbike rispettando tutti i pronostici: il rider del Team Aprilia Alitalia è arrivato davanti alla Suzuki del britannico Leon Haslam e alla BMW di Troy Corser

da , il

    WSBK Monza. Sullo storico circuito brianzolo Max Biaggi conquista anche Gara 2 della prova italiana del campionato del mondo Superbike rispettando tutti i pronostici: il rider del Team Aprilia Alitalia è arrivato davanti alla Suzuki del britannico Leon Haslam e alla BMW di Troy Corser.

    Bene anche Leon Camier (Aprilia) che ottiene il quarto posto confermando il buon feeling delle moto di Noale con il tracciato di Monza. La Ducati Xerox ottiene il sesto posto con Nori Haga, mentre Michel Fabrizio è caduto ed è stato costretto al ritiro.

    MAX BIAGGI – Il Corsaro è stato autore di un’ottima partenza e di un bel duello con Cal Crutchlow (Yamaha Sterilgarda), ma la lotta a due viene interrotta al tredicesimo giro da un guasto tecnico alla YZF-R1 che costringe l’inglese al ritiro.

    Tutto facile da lì in poi per Biaggi, che mette a segno la sua strepitosa doppietta bissando la grande prova di

    Portimao.

    SUZUKILeon Haslam prova a superare Biaggi alla Roggia, ma viene poi ripreso già in fondo al rettilineo. Pocket Rocket deve accontentarsi del secondo posto, anche se resta in testa alla classifica mondiale piloti del WSBK: ma ora le lunghezze che lo separano da Biaggi sono soltanto tre!

    BMW e KAWASAKI – Primo podio nel mondiale Superbike per la casa bavarese grazie al terzo posto dell’australiano Troy Corser in sella alla S1000RR. Bene anche Tom Sykes sulla Kawasaki ufficiale: quinto posto per lui.

    HONDAMonza sfortunata per il Team Honda Ten Kate a causa dell’incidente che ha coinvolto Ruben Xaus, Jonathan Rea e James Toseland: l’inglese della Yamaha riporta una commozione cerebrale, mentre Rea ha rimediato una brutta distorsione alla caviglia.

    DUCATI – Cade anche Michel Fabrizio (Ducati Xerox). Il giapponese Noriyuki Haga invece recupera un po’ di competitività e si piazza sesto.

    WSBK 2010 Monza – Gara 2

    1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 31’07.122 (200,496 kph)

    2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 4.547

    3 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 5.469

    4 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 10.267

    5 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 15.561

    6 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 15.816

    7 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 15.861

    8 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 20.977

    9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 21.920

    10 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 21.974

    11 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 27.152

    12 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 29.315

    13 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 30.858

    14 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 47.160

    15 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 48.824

    RET 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1

    RET 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R

    RET 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R

    RET 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR

    RET 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R

    RET 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1

    RET 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR

    RET 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR