Superbike Phillip Island 2012: muore 17enne Oscar McIntyre, Superpole annullata

Muore il 17enne Oscar McIntyre in una gara di contorno e viene annullata la Superpole del WSBK 2012 a Phillip Island

da , il

    oscar mcIntyre

    Il Mondiale della Superbike 2012 non poteva iniziare nel peggiore dei modi. Infatti, in Australia, sul circuito di Phillip Island, durante la prima prova del campionato nazionale Superstock 600, gara di contorno, il giovane pilota 17enne Oscar McIntyre ha perso la vita dopo un incidente al secondo giro che ha coinvolto anche altri due piloti, che per fortuna non sono in pericolo di vita. Di conseguenza è stata annullata la Superpole della Sbk australiana e la griglia di partenza sarà decisa dalla classifica combinata delle due sessioni di qualifica.

    Dopo la qualifica australiana di ieri, la Superbike 2012 viene investita da una vera e propria tragedia. Nella gara della Superstock 600, Oscar McIntyre, 17 anni, ha perso la vita dopo un brutto incidente. Al secondo giro, McIntyre ha perso il controllo della sua Yamaha YZF R6 ed è stato travolto da Luke Burgess e Michael Lockhart.

    La cancellazione della Superpole ha consentito alle autorità di svolgere le indagini necessarie. La pista è stata riaperta novanta minuti dopo l’orario di inizio programmato, permettendo il regolare svolgimento delle successive qualifiche della Supersport. Mentre la griglia di partenza delle due gare della Superbike vede davanti a tutti il britannico Tom Sykes, seguito da Max Biaggi, dall’iridato Carlos Checa e Jakub Smrz, che completa la prima fila.

    La truppa italiana si conferma al settimo posto per Niccolò Canepa, decimo per Michel Fabrizio, tredicesimo Marco Melandri, quattordicesimo Davide Giugliano, ventesimo Ayrton Badovini, ventunesimo Lorenzo Zanetti e ventiquattresimo Raffaele De Rosa.