Superbike: tutto pronto per il WSBK 2011

La prossima stagione del campionato del mondo Superbike si preannuncia emozionante quanto e forse più di quella 2010: l'Aprilia e Max Biaggi cercheranno di difendere il titolo iridati e di ripetersi anche nel 2011

da , il

    Superbike 2011

    La prossima stagione del campionato del mondo Superbike si preannuncia emozionante quanto e forse più di quella 2010: l’Aprilia e Max Biaggi cercheranno di difendere il titolo iridati e di ripetersi anche nel 2011, consapevoli che vincere due WSBK di fila sarebbe un’impresa storica per la coppia tricolore del mondiale delle derivate di serie. Ma i rivali saranno particolarmente agguerriti, a cominciare dal vice-campione del mondo Leon Haslam, passato alla BMW e ansioso di centrare l’obiettivo sfuggitogli lo scorso anno.

    Il calendario del WSBK ha confermato i suoi 13 appuntamenti, mentre sono tante le novità tra le scuderie, a cominciare dall’assenza della squadra ufficiale Ducati, con Noriyuki Haga passato in sella all’Aprilia privata del Team Pata Aprilia e il romano Michel Fabrizio passato alla Suzuki.

    Anche la Yamaha schiera nel team ufficiale Sterilgarda un centauro italiano: l’ex-pilota della MotoGP, Marco Melandri, ritenuto uno dei favoriti per il titolo iridato. Suo compagno di squadra sarà l’esordiente Eugene Laverty.

    La BMW cercherà di confermarsi al vertice schierando nel team ufficiale Leon Haslam e Troy Corser, con James Toseland nel team satellite. Curiosità anche per la nuova Kawasaki, che schiererà tre piloti – Chris Vermeulen, Tom Sykes e Joan Lascorz – più la privata del Team Pedercini affidata a Roberto Rolfo.

    Il Team Honda Ten Kate è uno dei favoriti, potendo contare sul velocissimo Jonathan Rea e su Ruben Xaus.

    L’Italia sarà rappresentata naturalmente dall’Aprilia campione in carica, che schiererà Max Biaggi e Leon Camier, e dalle Ducati dei team privati: il Team Althea Racing (con il quale correrà lo spagnolo Carlos Checa, terzo nel 2010), il Team Ducati Liberty, che porterà in pista il ceco Jakub Smrz e Sylvain Guintoli e il Team Supersonic Ducati, che ha sostituito Luca Scassa con Maxime Berger.