Supersport Portimao 2013, gara: Il Portogallo terra di Lowes [FOTO]

da , il

    Terminata la gara della SBK, che ha visto in Melandri il vincitore inaspettato, è l’ora della Supersport. Qui a Portimao l’unico che in qualche categoria è riuscito per davvero a fare la differenza è stato proprio Sam Lowes, e il distacco è superiore al mezzo secondo. Ma c’era una situazione simile anche a Phillip Island, dove sembrava che l’inglese avesse un passo di un altro pianeta, ma ci si è messo Kenan Sofouglu a rompergli le uova nel paniere. Invece questa volta dopo una battaglia veramente al cardiopalma è stato Lowes a trionfare, con un outsider di lusso come VD Mark che rimane sotto il podio pur meritandolo, e Foret secondo. La cronaca!

    Portimao – FIM Supersport World Championship – Race

    1. Sam Lowes (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 35’32.882

    2. Fabien Foret (MAHI Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 35’33.262

    3. Kenan Sofuoglu (MAHI Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 35’33.384

    4. Michael Vd Mark (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 35’34.204

    5. Sheridan Morais (PTR Honda) Honda CBR600RR 35’42.419

    6. Jack Kennedy (Rivamoto) Honda CBR600RR 35’44.654

    7. Andrea Antonelli (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 35’46.417

    8. Luca Scassa (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 35’46.835

    9. Raffaele De Rosa (Team Lorini) Honda CBR600RR 35’47.610

    10. Christian Iddon (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 35’51.638

    11. Vladimir Leonov (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 35’51.791

    12. Massimo Roccoli (Team Pata by Martini) Yamaha YZF R6 36’04.894

    13. Alex Baldolini (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 36’04.921

    14. Lorenzo Zanetti (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 36’05.000

    15. Luca Marconi (PTR Honda) Honda CBR600RR 36’06.034

    16. David Linortner (Team Honda PTR) Honda CBR600RR 36’12.089

    17. Matt Davies (Team Honda PTR) Honda CBR600RR 36’18.084

    18. Vladimir Ivanov (Kawasaki DMC-Lorenzini Team) Kawasaki ZX-6R 36’18.120

    19. Nacho Calero Perez (Honda PTR) Honda CBR600RR 36’29.111

    20. Miguel Praia (Team Lorini) Honda CBR600RR 36’31.904

    21. Alex Schacht (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 36’31.983

    22. Mitchell Carr (AARK Racing) Triumph 675 R 36’33.056

    23. Imre Toth (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 36’36.638

    24. Fabio Menghi (VFT Racing) Yamaha YZF R6 37’13.352

    25. Yves Polzer (Team MRC Austria) Honda CBR600RR 35’48.765

    26. Eduard Blokhin (Rivamoto) Honda CBR600RR 36’52.285

    NC. David Salom (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 36’59.104

    RT. Roberto Rolfo (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 30’54.816

    RT. Balazs Nemeth (Complus SMS Racing) Honda CBR600RR 32’03.071

    RT. Gabor Talmacsi (Prorace) Honda CBR600RR 21’39.308

    RT. Kev Coghlan (Kawasaki DMC-Lorenzini Team) Kawasaki ZX-6R 16’49.528

    RT. Mathew Scholtz (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 22’09.413

    RT. Riccardo Russo (Puccetti Racing Kawasaki) Kawasaki ZX-6R 

    Ventesimo giro, e Bandiera a scacchi! alla fine della gara VD Mark è riuscito a riprendere il gruppo di testa e a scambiare staccate da suicida con tutto il gruppetto. Sofouglu è rimasto in testa fino al penultimo giro per essere sorpassato a raffica da Foret, VD Mark e Lowes. E dopo ingressi che non sembra che i piloti possano sopravvivere è Sam Lowes ad arrivare davanti, seguito da Foret e da Sofouglu. Qui sopra la classifica finale

    Al Quindicesimo giro la situazione rimane invariata. Fabien Foret riesce a stabilizzare la sua moto dopo il calo delle gomme che sembrava metterlo in difficoltà. In compenso Lowes non sembra avere la possibilità di scappare, infatti Sofouglu lo sorpassa sul traguardo. Nel frattempo anche dietro la bagarre non manca, ma le posizioni nella top ten restano invariate

    Al Decimo giro Lowes fa un ingresso da paura su Foret, che viene sorpassato anche da Sofouglu. Vedendo la situazione al momento non sembra che ci sia qualcuno in grado di correre appresso a Lowes, che è l’unico sotto il 46. Quattro italiani nella top ten, buona la ripresa della MV con Rolfo decimo e Iddon undicesimo

    Al quinto giro è Fabie Foret a tenere la testa, seguito immediatamente dietro da Lowes e da un Sofouglu che aveva perso quasi un secondo prima di “rosicare (cit Ranghieri) e di buttarsi sotto alla riscossa. Seguono le Honda di VD Mark, Kennedy e Morais. Antonelli, De Rosa, Scassa e Rolfo chiudono la top ten.

    Ore 14:30 Partenza!E neanche lo avessimo predetto è Kenan Sofouglu che parte come se si giocasse il campionato in questa gara e si porta davanti a Lowes, che però ha una percorrenza decisamente migliore e infatti alla fine del primo giro si porta davanti, seguito da Foret