Suzuki: Capirossi spinge per le 1000cc

Il centauro della Suzuki, Loris Capirossi è convinto che il ritorno della MotoGP con i motori 1000cc sarebbe un elemento in più di spettacolo e questo potrebbe dargl le motivazioni giuste per correre ancora e non appendere il casco al chiodo

da , il

    Oltre all’attuale campione del mondo della MotoGP, Valentino Rossi, anche Loris Capirossi sarebbe uno dei piloti favorevoli al ritorno all’era delle 1000cc, previsto a partire dalla classe regina 2012, ma che molto probabilmente sarà anticipato di un anno. Soprattutto per il centauro della Suzuki, il ritorno al passato del Motomondiale sarebbe una motivazione in più per farlo correre ancora e far ritrovare alla sua moto, una competitività che non ha mai ottenuto da qundo Loris è approdato nel box della Rizla. Per un campione come Capirex è l’ultima occasione per fare qualcosa di importante.

    La prossima MotoGP, per Loris Capirossi, rischia di essere veramente difficile, viste le difficoltà del suo team in questo periodo di pausa. Capirex non è soddisfatto delle novità tecniche proposte dalla sua Suzuki per la prossima classe regina 2010 e vede nel ritorno alle 1000cc una buona occasione per tornare competitivo.

    Capirossi, auspica però un abbandono anticipato delle 800cc, già partire dal Motomondiale che vedrà la luce nel 2011.

    Un’evenienza, quella del cambio anticipato delle regole, che non è poi così lontana. Del resto, tutti possono aver notato come da quando le 1000cc sono andate in pensione, lo spettacolo della top class è sicuramente calato a favore di un’elettronica invadente, la quale sicuramente fornisce più sicurezza ai piloti, ma toglie la maggior parte del valore umano di chi guida la moto.

    Il pensiero di Capirex a questo proposito è abbastanza chiaro: “se le 1000cc tornassero nel 2011 e penso che questo sia possibile, allora sarei il pilota più felice della terra. Al 99% sarò ancora in pista dopo questa stagione. Lo credo assolutamente, perché “appenderò” il casco al chiodo in base al mio livello di soddisfazione. Se sarà una stagione divertente, dove posso lottare, se sarà soddisfatto di me stesso, potrei decidere di smettere. Ma dopo un 2009 pieno di guai, non sto ancora pensando a questa possibilità”.