Suzuki MotoGP: Capirossi poco sereno

Loris Capirossi non è soddisfatto della gara al Mugello: il tre volte iridato veterano del Motomondiale (più di 300 gran premi all'attivo) dopo aver ottenuto il terzo tempo nelle prove del venerdì si aspettava ben altra prestazione nel Gran Premio d'Italia TIM di MotoGP

da , il

    Loris Capirossi non è soddisfatto della gara al Mugello: il tre volte iridato veterano del Motomondiale (più di 300 gran premi all’attivo) dopo aver ottenuto il terzo tempo nelle prove del venerdì si aspettava ben altra prestazione nel Gran Premio d’Italia TIM di MotoGP.

    Ma i soliti guai alla sua Suzuki (ci sono problemi con l’avantreno e Capirex ha già rischiato di cadere in diverse occasioni) non gli hanno permesso di correre la gara che avrebbe voluto. Il risultato è stato un deludente decimo posto.

    Era un Capirossi deluso quello che ha parlato al termine del Gran Premio d’Italia TIM di MotoGP: la Suzuki non va come vorrebbe e questo gli procura rabbia e frustrazione per le tante occasioni mancate.

    Rispetto alle ultime gare non è stato un disastro così grande, ma sono lo stesso deluso,” ha dichiarato il rider Rizla Suzuki, “Non siamo riusciti a risolvere i problemi con la moto. In gara siamo partiti con l’assetto provato nel Warm Up ma non c’era fiducia sull’anteriore… E ad ogni cambio di direzione è come se andasse via. Ho rischiato di cadere diverse volte… Davvero, non si può correre in queste condizioni!

    Problemi con la moto, dunque, ma Loris ha fiducia nel lavoro dei tecnici della Suzuki e spera di poter rifarsi già nel prossimo gran premio: “La squadra lavora molto, ma non siamo ancora riusciti a trovare una soluzione,” ha continuato Capirex, “Il motore va meglio rispetto la 2009, ma è qualcosa del telaio o del set-up che non funziona.

    E chissà se questa sarà l’ultima stagione di Capirossi con la scuderia giapponese… Alcune voci lo vorrebbero infatti nel 2011 in sella a una Ducati privata del Team Pramac.