Team 2010: Bortolotti in sella a un Toro…Rosso?

Si vocifera il nome di Mirko Bortolotti come possibile secondo pilota del team Toro Rosso per il Mondiale 2010 di F1

da , il

    A meno di tre mesi dall’ inizio del Mondiale 2010 di F1 i giochi sembrano non essere ancora fatti. Se la lista dei Team che scenderanno in pista nel corso della prossima stagione è praticamente al completo, il toto piloti continua ad offrire sorprese. Dopo l’annuncio che ha lasciato moltissimi tifosi del cavallino con l’amaro in bocca (il ritorno del pluricampione del mondo Michael Schumacher per i colori della madrepatria Germania), circola in questi giorni la notizia della possibile entrata in scena di un giovane pilota italiano al volante della secondo monoposto del team Toro Rosso.

    Nonostante non ci siano state ancora dichiarazioni ufficiali da parte della scuderia di Faenza, l’esordio di Mirko Bortolotti a fianco di Sebastian Buemi sulla seconda vettura della Toro Rosso pare essere un’ ipotesi non così lontana dopo i test che hanno visto il giovane pilota protagonista in occasione della sessione di dicembre a Jerez de la Frontera.

    ALGUERSARI GIA’ A PIEDI? Questa tesi potrebbe essere confermata anche dal fatto che nella lista dei team iscritti per il Mondiale 2010 la Toro Rosso ha lasciato un punto di domanda (nello specifico la sigla TBA, pilota ancora da annunciare) relativamente al nominativo di colui che dovrà occupare la seconda vettura. A questo punto sembrerebbe quindi giunta al termine la breve esperienza dello spagnolo Jaime Alguersari, che nella stagione passata aveva debuttato a Budapest, per la prima volta al volante di una monoposto di F1, per il team Toro Rosso. Nonostante a dicembre lo stesso Alguersari avesse confermato il rinnovo del proprio ingaggio, la scuderia tricolore per ora rimane sul vago, non lasciando comunque intendere quale sarà la decisione definitiva per quanto riguarda il futuro dei due giovani piloti in lizza per un posto da titolare.

    RED BULL JUNIOR TEAM Entrambi i piloti si sono distinti con successo in passato all’interno del programma Red Bull Junior Team, che ogni anno testa e promuove i giovani talenti all’olimpo della F1. Bortolotti nella sua passata stagione in F2 ha chiuso al quarto posto e ora potrebbe pensare seriamente a una carriera ai massimi livelli.

    MIRKO BORTOLOTTI Già nella passata stagione il nome del pilota italiano era circolato nell’ambiente del Circus relativamente ad una sua possibile sostituzione di Luca Badoer, collaudatore Ferrari che inizialmente aveva preso il posto di Felipe Massa dopo l’incidente che l’aveva visto protagonista nel corso delle qualifiche del Gran premio di Ungheria, lo scorso 25 luglio. Alla fine, data la scarsa esperienza, gli fu preferito un altro italiano, Giancarlo Fisichella. Ma il talento di Bortolotti non è di certo estraneo alla scuderia di Maranello, dal momento che nel novembre 2008 Mirko lasciò tutti impressionati dopo aver testato con successo una Ferrari sul circuito di Fiorano, segnando il record della pista. Il diciannovenne pilota trentino si è dichiarato soddisfatto ed entusiasta di questa sua seconda esperienza al volante di una vettura di F1, nonostante le condizioni climatiche avverse non gli abbiano permesso di testare la vettura come avrebbe voluto. Senza sbilanciarsi sui suoi programmi futuri in merito agli ingaggi per la prossima stagione, Mirko ha comunque confermato ancora una volta il suo grandissimo potenziale. Ora non ci resta che attendere di vedere quale sarà il nome che prenderà il posto della sigla TBA…