Team Fortuna : Melandri in Ripresa. Fabrizio sostituisce Elias.

da , il

    Team Fortuna - Melandri & Elias

    Dopo la brutta settimana patita ad Assen, nei Paesi Bassi, il team di Fausto Gresini si prepara ad affrontare il prossimo MotoGP in terra inglese con un Marco Melandri ancora acciaccato dalla brutta caduta nel GP di Catalogna, ma in miglioramento, e un Toni Elias costretto al rientro anticipato in terra spagnola a causa della frattura della spalla.

    L’umore e la forma dell’italiano sono in netto miglioramento, grazie anche alla giornata di relax che il pilota nostrano ha potuto concedersi nella sua casa, situata proprio a pochi km da Donington :

    “Avevo bisogno di fermarmi un po’ perché dopo l’incidente di Barcellona, tutto si è succeduto velocemente: l’ospedale, poi il trasferimento ad Assen, le prove ed infine la gara. In questi giorni ho potuto rilassarmi, iniziare a riprendere progressivamente le mie normali attività. Spero proprio di aver recuperato buona parte delle forze per la gara di domenica perché il circuito di Donington Park mi piace molto ma è estremamente impegnativo a livello di guida. Il tracciato infatti è un saliscendi molto tecnico, veloce nella prima parte, più lento nella seconda. Per le sue caratteristiche, le braccia sono parecchio sollecitate, ci sono tanti cambi di direzione e questo mette a dura prova il mio fisico ancora provato. Ad Assen infatti ho faticato molto proprio in frenata e nei cambi di direzione”.

    A chi gli chiede un analisi tecnica del circuito risponde così :

    “E’ un tracciato caratterizzato da una prima parte veloce, dove è divertente guidare e da una seconda più lenta. È importante una guida pulita e una buona velocità di curva, talvolta è preferibile chiudere un po’ più il gas ma pennellare le curve. La pista di Donington va affrontata con decisione e coraggio, necessario soprattutto quando si percorre la Craner (la curva in discesa) nel giro veloce con la gomma da tempo. La pista richiede grande flessibilità: devi essere pronto a passare da curve veloci nelle prima parte a curve molto lente (le ultime tre, in particolare). Il segreto per un buon giro è quindi dato da un abile compromesso tra violente staccate ed una guida pulita”.

    Intanto si delinea già il volto del sostituto di Toni Elias per la gara; sarà quasi certamente Michel Fabrizio, giovane pilota italiano che Florenzano, il capo del reparto sportivo Honda, ha fatto chiamare per conto di Fausto Gresini, definendo così la sua presenza a Donington.

    Per Fabrizio non è il primo gettone di presenza nella massima categoria ma lo ricordiamo all’ Estoril nel 2004 quando cavalcava una Aprilia RS cube.