Test a Silverstone: McLaren più vicina

Appena finite le fatiche di Imola, 8 team sono volati in Inghilterra per una importante tre-giorni di test sul tracciato di Silverstone

da , il

    McLaren

    Appena finite le fatiche di Imola, 8 team sono volati in Inghilterra per una importante tre-giorni di test sul tracciato di Silverstone. Come al solito si sono messe in evidenza le Renault. Anche le McLaren, però, non hanno sfigurato…

    Le scuderie sono state accolte dal classico clima britannico caratterizzato da basse temperature e, soprattutto nella prima giornata, da alcuni scrosci di pioggia.

    La Renault, confermandosi la vettura più in forma sia in termini di prestazioni che di solidità, ha effettuato un notevole numero di giri mettendo i suoi piloti (quasi) sempre davanti.

    Unico in grado di interrompere il dominio francese è stato Montoya che, nella prima giornata, ha fatto segnare il miglior tempo. Date le condizioni del tracciato, però, non è un rilevamento molto indicativo. Più indicativo è il comportamento della vettura inglese che, grazie anche ad alcune novità come il V8 evoluto che Raikkonen farà esordire al Nurburgring, sembra proporsi con una certa costanza a ridosso della Renault.

    Sempre vicino ai primi anche la Honda. La consistenza della vettura giapponese non è una novità. Il loro problema è di non riuscire a capitalizzare in gara quanto di buono facciano nei test e, soprattutto, nelle qualifiche.

    Tra le note negative continuano i problemi della Red Bull. Prestazioni altalenanti e affidabilità precaria stanno trasformando la seconda stagione del team austriaco in un calvario.

    Quanto agli altri team impegnati, il lavoro ha proceduto come previsto per Williams, Toro Rosso, BMW e Midland. Quest’ultima, però, non è riuscita a mostrare segni di miglioramento e si è piazzata sempre all’ultimo posto. Una consuetudine, ormai, che non stupisce più nessuno.

    Giorno 1

    01. Juan Pablo Montoya – McLaren Mercedes – 1’21.071 – 42 giri

    02. Jenson Button – Honda – 1’21.143 – 59 giri

    03. Heikki Kovalainen – Renault – 1’21.241 – 85 giri

    04. Fernando Alonso – Renault – 1’21.311 – 31 giri

    05. Anthony Davidson – Honda – 1’22.083 – 68 giri

    06. Christian Klien – Red Bull Ferrari – 1’22.207 – 37 giri

    07. Nico Rosberg – Williams Cosworth – 1’22.242 – 107 giri

    08. Jacques Villeneuve – BMW Sauber – 1’22.266 – 57 giri

    09. Alex Wurz – Williams Cosworth – 1’22.335 – 86 giri

    10. Robert Kubica – BMW Sauber – 1’22.719 – 58 giri

    11. Neel Jani – Toro Rosso Cosworth – 1’23.360 – 84 giri

    12. Pedro De La Rosa – McLaren Mercedes – 1’23.540 – 37 giri

    13. David Coulthard – Red Bull Ferrari – 1’23.777 – 14 giri

    14. Giorgio Mondini – Midland Toyota – 1’24.467 – 24 giri

    Giorno 2

    01. Fernando Alonso – Renault – 1’18.640 – 94 giri

    02. Giancarlo Fisichella – Renault – 1’18.975 – 116 giri

    03. Jenson Button – Honda – 1’19.383 – 137 giri

    04. Juan Pablo Montoya – McLaren Mercedes – 1’19.395 – 72 giri

    05. Kimi Raikkonen – McLaren Mercedes – 1’19.558 – 37 giri

    06. Rubens Barrichello – Honda – 1’19.695 – 108 giri

    07. Scott Speed – Toro Rosso Cosworth – 1’20.123 – 105 giri

    08. Mark Webber – Williams Cosworth – 1’20.191 – 72 giri

    09. Robert Kubica – BMW Sauber – 1’20.556 – 53 giri

    10. Nico Rosberg – Williams Cosworth – 1’20.641 – 72 giri

    11. Jacques Villeneuve – BMW Sauber – 1’20.667 – 75 giri

    12. David Coulthard – Red Bull Ferrari – 1’20.962 – 25 giri

    13. Vitantonio Liuzzi – Red Bull Ferrari – 1’21.058 – 43 giri

    14. Nick Heidfeld – BMW Sauber – 1’21.870 – 32 giri

    15. Tiago Monteiro – Midland Toyota – 1’22.083 – 84 giri

    Giorno 3

    01. Giancarlo Fisichella – Renault – 1’18.503 – 124 giri

    02. Kimi Raikkonen – McLaren Mercedes – 1’18.978 – 93 giri

    03. Heikki Kovalainen – Renault – 1’19.096 – 106 giri

    04. Robert Kubica – BMW Sauber – 1’19.623 – 38 giri

    05. Christian Klien – Red Bull Ferrari – 1’19.676 – 40 giri

    06. Juan Pablo Montoya – McLaren Mercedes – 1’19.761 – 143 giri

    07. Anthony Davidson – Honda – 1’19.910 – 85 giri

    08. David Coulthard – Red Bull Ferrari – 1’20.007 – 84 giri

    09. Vitantonio Luizzi – Toro Rosso Cosworth – 1’20.083 – 71 giri

    10. Rubens Barrichello – Honda – 1’20.508 – 101 giri

    11. Mark Webber – Williams Cosworth – 1’20.842 – 105 giri

    12. Christijan Albers – Midland Toyota – 1’20.987 – 43 giri

    13. Alex Wurz – Williams Cosworth – 1’21.190 – 109 giri

    14. Gary Paffett – McLaren Mercedes – 1’21.888 – 7 giri

    15. Adrian Sutil – Midland Toyota – 1’25.400 – 10 giri