Test a Vallelunga: antipasto di Imola

ONCLUSI i test a Vallelunga

da , il

    Luca Baoder

    CONCLUSI i test a Vallelunga. Ferrari, Honda e Williams hanno scelto di provare nel circuito romano per testare le monoposto in una condizione climatica simile a quella che troveranno ad Imola tra due settimane.

    Nella prima giornata sono scese in pista solo Honda e Ferrari. Gené e Badoer hanno effettuato con successo delle prove di durata mentre Davidson e Rossiter si sono concentrati soprattutto sulla scelta degli pneumatici per il GP di San Marino.

    I tempi del giorno 1

    01. Davidson – Honda – 1’12”804 – 120 giri

    02. Gene – Ferrari – 1’13”051 – 113 giri

    03. Rossiter – Honda – 1’13”081 – 132 giri

    04. Badoer – Ferrari – 1’13”392 – 150 giri

    Il secondo giorno anche la Williams – con Wurz – si è unita alle altre due squadre. In casa Ferrari Gené ha lasciato il posto a Schumacher il quale ha continuato lo sviluppo di nuove componenti sulla F248 F1. Badoer, invece, al volante di una F2004 ha effettuato dei test sulle gomme.

    Se tutto è filato liscio per la Rossa non è andata lo stesso per la Honda che ha avuto altri problemi di affidabilità con Davidson. Nessun problema, invece, per Button che ha preso il posto di Rossiter.

    I tempi del giorno 2

    01. Schumacher – Ferrari 1’13”816 – 127 giri

    02. Davidson – Honda 1’14”753 – 158 giri

    03. Button – Honda 1’15”445 – 108 giri

    04. Badoer – Ferrari 1’15”921 – 99 giri

    05. Wurz – Williams 1’16”099 – 101 giri

    Il terzo giorno Schumacher ha continuato il suo lavoro sulle novità tecniche. Tanto per rompere il clima di fiducia, dalla telemetria è emerso un nuovo problema al propulsore ed il motore del tedesco è stato precauzionalmente portato a Maranello per delle accurate verifiche. Ad ogni modo non pare sia niente di preoccupante.

    Problemi anche per Wurz che gli hanno causato un’uscita di pista. Tutto liscio, invece, per la Honda ad esclusione di una piccola sosta fuori programma per Button. All’interno del team giapponese il lavoro è stato incentrato sul come far fruttare al meglio il potenziale e, in particolare, riuscire a sfruttare al pari delle altre squadre il grip delle Michelin.

    Tempi del giorno 3

    01.Davidson – Honda – 1’14”499 – 163 giri

    02.Schumacher – Ferrari – 1’14”591 – 102 giri

    03.Button – Honda – 1’14”657 – 114 giri

    04.Badoer – Ferrari – 1’15”105 – 81 giri

    05.Wurz – Williams – 1’16”270 – 90 giri