Test Barcellona F1 2015, Raikkonen:”Ferrari SF15-T è una bella vettura”

Test Barcellona F1 2015, Raikkonen:”Ferrari SF15-T è una bella vettura”
da in Ferrari F1, Formula 1 2017, Kimi Raikkonen, News F1, Test F1 Barcellona
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 16:16

    Test Barcellona F1 2015, Raikkonen:"Ferrari SF15-T è una bella vettura"

    La prima giornata di test della stagione 2015 di Formula 1 sul circuito di Barcellona non ha visto una Ferrari al primo posto ma Kimi Raikkonen ha comunque chiuso davanti agli avversari diretti. Ammesso e non concesso che – per ragioni diverse – Mercedes, Red Bull e McLaren-Honda debbano essere considerati tali. Sceso dalla SF15-T, il finlandese mette da parte l’inedita loquacità di Jerez e si normalizza sparando poche parole e di poco peso:“La situazione è più o meno quella di Jerez: non sappiamo con quanto carburante giravano gli altri, che magari hanno usato gomme a mescola morbida. Noi facciamo il nostro lavoro, ci siamo fatti un programma e cerchiamo di seguirlo. La monoposto è tutta un’altra cosa rispetto a quella 2014, certo c’è ancora tanto da fare, ma la squadra lavora molto bene e ha realizzato una bella vettura”. Per seguire la seconda giornata di test a Barcellona LIVE in diretta web, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole di Raikkonen

    Quanto rilasciato da Kimi Raikkonen a ferrari.com è sostanzialmente una fotocopia di quello che aveva dichiarato a Jerez. Ci sarà tempo, forse, per saperne di più. Sicuramente il biondo di Espoo conferma le buone impressioni. Ed è già tanto. L’obiettivo di giornata era verificare i sistemi, fare prove di long run, verifiche di assetto e iniziare il lavoro di comprensione del comportamento degli pneumatici. “Nel complesso, siamo soddisfatti per la giornata, anche per quanto riguarda il lavoro fatto per valutare le reazioni della vettura ai cambiamenti d’assetto, molto meno per i giri coperti. Spero che nei prossimi giorni si possano mettere assieme più chilometri”, ha commentato James Allison.

    Mercedes malata: infermeria per Hamilton e Rosberg!

    Il direttore tecnico di Maranello si lamenta per il chilometraggio inferiore alle aspettative. Raikkonen ha completato 79 giri. Nessuno degli avversari, eccezion fatta per la Toro Rosso (94 giri) e la Williams (84), ha fatto meglio. Particolarmente sfortunata è stata la Mercedes che ha visto Hamilton Ko per influenza. L’inglese ha tentato di andare in pista ma ha alzato bandiera bianca dopo 11 giri. Il suo posto è stato preso dal giovane Wehrlein in quanto pure Rosberg era indisponibile causa infiammazione ad un nervo del collo. Il medico gli ha consigliato di dare importanza all’infortunio in quanto, se non curato correttamente, potrebbe ripresentarsi a stagione in corso.

    McLaren-Honda ancora alla ricerca dell’affidabilità”

    Alonso e Button stanno benissimo. Meno si deve dire per la MP4-30 che non va oltre i 21 giri a causa di una guarnizione difettosa sull’MGU-K. Secondo Yasuhisa Arai, responsabile Honda, il potrebbe potrebbe ripresentarsi anche venerdì dato che il nuovo pezzo arriverà solo sabato:“E’ stato necessario sostituire interamente la power unit, così che non è stato possibile tornare in pista e abbiamo dovuto chiudere il programma di lavoro in anticipo”. Jenson Button aggiunge su mcLaren.com:“Gli inconveniente fanno parte dei test. Dobbiamo organizzare la giornata di venerdì tenendo conto di questo problema e renderla comunque produttiva”.

    Anche la Red Bull è ferma ai box

    Anche la Red Bull non riesce a girare con continuità. Nonostante un motore da cambiare e problemi di software, Ricciardo inanella comunque 59 giri e chiude al terzo posto staccato di mezzo secondo dalla vetta occupata da Maldonado con la Lotus. “Penso sia presto per essere frustrati, perché nei test certe cose accadono sempre - ha ricordato il pilota di Perth – L’importante è che non si presentino in Australia. Oggi abbiamo risolto vari problemi per cui possiamo andare avanti con il programma. Penso che la macchina abbia un ottimo potenziale da esprimere anche se non è mai possibile sapere con quanto carburante hanno girato gli avversari. Anche per questo non vedo l’ora di arrivare a Melbourne“.

    781

    PIÙ POPOLARI