Test F1 2016, Alonso-McLaren: questo è un altro inizio

Formula 1 2016: Alonso fa il punto in casa McLaren-Honda dopo i primi giorni di test che, finalmente, lo vedono capace di lavorare in pista come un normale pilota dopo terribile anno 2015

da , il

    Quello scorso è stato l’anno zero per Fernando Alonso e la McLaren-Honda. La stagione 2016 di Formula 1 sarà quella del vero inizio di un progetto caratterizzato dall’ambizione dei tanti soggetti che ne sono protagonisti. C’è l’asso delle Asturie da una parte. C’è Ron Dennis da un’altra. Ci sono i giapponesi dall’altra ancora. I primi giorni di test non hanno dato responsi credibili ma il dato certo è che la Honda ha saputo realizzare una power unit decentemente affidabile. Detta in altre parole, la macchina si muove e sembra persino immaginabile che riesca a raggiungere la bandiera a scacchi!

    CLICCA QUI per il live della terza giornata di test da Barcellona per la F1 2016

    Alonso: “Centrato obiettivo affidabilità”

    “E’ stato bello tornare in pista e riuscire a completare un bel numero di giri contro appena i 7 dello scorso anno al debutto”, ha dichiarato Fernando Alonso a motorsport.com. “Continuavamo a scoprire cose nuove sulla macchina gara dopo gara e questo ci ha fatto perdere tanti punti durante il campionato. Non avere gli stessi problemi di 12 mesi fa è stata la nostra priorità e possiamo dire che le novità hanno funzionato per quanto riguarda l’affidabilità”, ha aggiunto il mastino di Oviedo.

    McLaren-Honda: ampio gap da colmare

    Fernando Alonso è contento di avere una McLaren MP4-31 che gli consenta finalmente di fare il suo lavoro di pilota, vale a dire accumulare chilometri e dare il contributo per la ricerca della miglior prestazione:“Fino ad oggi abbiamo solo fatto un lavoro di raccolta dati ma io non vedo l’ora di poter iniziare a spingere e trovare la miglior performance velocistica. Penso che ci sarà un bel divario di prestazione rispetto allo scorso anno come è normale che sia visto l’ampio gap che abbiamo da recuperare”.

    Il pilota spagnolo si aspetta una McLaren-Honda migliorata sotto tutti i punti di vista:“Abbiamo delle componenti innovative sul fronte aerodinamico così come dentro al cofano. Ora ci serve un po’ di tempo per mettere tutte queste cose assieme, compresa la power unit, per capire il nostro effettivo potenziale”.

    F1 2016, Alonso: “Mercedes ancora irraggiungibile”

    Per quanto la McLaren-Honda possa crescere quest’anno, la Mercedes resta un rivale irraggiungibile. Secondo Fernando Alonso, le frecce d’argento domineranno anche il 2016:“Loro sono molto forti e penso che quando mostreranno il loro vero potenziale si riveleranno ancor più veloci degli ultimi due anni. Penso che non sarà semplice batterli ma se sono qui è perché credo che l’unica possibilità di farlo stia nel credere in McLaren e Honda. Non credo nelle soluzioni magiche ma nel duro lavoro e sono orgoglioso di quello che stiamo facendo”. Alonso stima che la vera forza della McLaren in rapporto alla concorrenza potrà essere valutata con il ritorno in Europa