Test F1 2017, analisi Mercedes: Ferrari “solo” 5 decimi indietro

Formula 1 2017: l'analisi dei test dice che la Ferrari è dietro di mezzo secondo alla Mercedes come confermano alcuni rumours degli addetti ai lavori.

da , il

    Quali sono i reali valori in campo dei test di F1 2017 ora che il Circus vede avvicinarsi il Gran Premio d’Australia? Autorevoli addetti ai lavori hanno fatto i loro conti. Noi ci abbiamo ragionato quel tanto che basta, incrociando alcuni dati e alcune considerazioni, per arrivare a questa conclusione: la Mercedes è davanti alla Ferrari di mezzo secondo. Gli altri stanno dietro alle prese con problemi più o meno gravi di gioventù. A darci la conferma che aspettavamo è arrivato Leo Turrini che sul suo blog cita una fonte interna alla Mercedes (ci scommettiamo 5 Euro si sia trattato di Aldo Costa) che quantifica in 5 decimi il vantaggio sui rivali al netto di progressi dell’ultimo secondo. Questa informazione ha un senso. Molto meno ce l’ha quella di Niki Lauda che definisce la Ferrari avanti di due decimi!

    F1 2017: Mercedes fa pretattica

    “Vedo la Ferrari girare benissimo, sembra che abbia le rotaie. Noi siamo stretti sugli angoli. Credo che siano davanti a noi di due decimi”, ha dichiarato Niki Lauda commentando i risultati dei test di Barcellona. Anche Lewis Hamilton, senza vergognarsi, ha indicato Vettel come favorito per il titolo mondiale. Tutta pretattica. State sereni. Stiano sereni anche a Maranello. Toto Wolff, intanto, non dimentica la Red Bull:“Non hanno ancora portato in pista la vera monoposto. Stanno facendo un programma di lavoro diverso e le loro prestazioni meritano attenzione. Credo che vedremo la vera RB13 solo a Melbourne”.

    F1, Ferrari: Marchionne sogna un dominio solitario

    Ok, la Ferrari SF70H non è nata male. Da qui a lottare per il titolo ce ne passa. Sergio Marchionne, però, intervistato da La Repubblica, ammette di sognare, in un futuro non troppo remoto, un’annata dominata interamente dalla scuderia Ferrari:“Non vinciamo da nove anni. Deve finire. Non possiamo continuare a farci rompere il muso. Dobbiamo tornare ad essere imbattibili come quando c’era Schumacher. Dobbiamo essere quel tipo di team e ci stiamo lavorando. Abbiamo una macchina affidabile ed abbiamo compiuto un passo in avanti enorme. L’obiettivo è vincere e ce l’abbiamo chiaro. Solo, non sappiamo quando ciò avverrà”, ha concluso.

    F1 2017, Ricciardo: “Ferrari primo rivale Mercedes”

    Non è solo la pretattica Mercedes a tenere in seria considerazione la Ferrari. Anche la Red Bull crede che il team italiano sia il più serio rivale dei tedeschi:“E’ certo che non abbiamo lo stesso passo della Ferrari che ad oggi credo sia l’avversaria più pericolosa per la Mercedes. Noi dobbiamo ancora tirar fuori qualcosa”, ha dichiarato Ricciardo. L’australiano ha poi aggiunto:“Avrei preferito dirvi che ci siamo nascosti un po’ con le prestazioni ma la verità è che non siamo abbastanza veloci. Pensavo che in questi giorni di test avremmo fatto dei progressi maggiori ma ormai siamo arrivati alla fine e questo è quello che stiamo vedendo. Abbiamo qualche problema nel trovare il setup giusto, inoltre stiamo accusando qualche problema di affidabilità