Test F1 Barcellona 2013, risultati 3a giornata: Hamilton un fulmine, Massa perde una ruota [FOTO] [VIDEO]

Segui in diretta i test di F1 a Barcellona

da , il

    Lewis Hamilton a Barcellona mette in mostra un gran tempo, in quella che è la prima giornata baciata dal sole e interamente sull’asciutto, dopo due sessioni quantomai travagliate. L’inglese della Mercedes con gomme morbide migliora notevolmente il crono della pole 2012, quando era al volante della McLaren. Alle sue spalle si colloca Massa, con gomme supermorbide e protagonista di un incidente che ha messo fine anzitempo alle prove della Ferrari. A 20 minuti dalla conclusione sulla F138 si stacca la ruota anteriore sinistra, a causa di un problema tra mozzo e cerchio. Nessuna conseguenza per il pilota né per la vettura.

    Da segnalare l’esordio di Bianchi in Marussia e la mattinata di Davide Valsecchi al posto di Kimi Raikkonen, assente per problemi fisici. Nella sessione pomeridiana è stato Grosjean a girare, richiamato in fretta da Parigi, dove era appena rientrato stamane. Domani si concludono i test invernali, poi largo alle analisi conclusive e arrivederci al venerdì del Gran Premio d’Australia.

    CLASSIFICA TEMPI TEST BARCELLONA 2 MARZO

    1. Hamilton – 1’20″558

    2. Massa +0.7

    3. Sutil +1.0

    4. Maldonado +1.7

    5. Bottas +1.9

    6. Gutierrez +1.99

    7. Webber +2.1

    8. Perez +2.13

    9. Vergne +2.66

    10. Grosjean +2.8

    11. Valsecchi +2.89

    12. Bianchi +3.4

    13. Van der Garde +3.6

    16:41 - Incidente per Massa, perde la ruota anteriore sinistra che si è sfilata dal portamozzo. Vettura intatta, l’incidente potrebbe esser frutto di un fissaggio errato. Bandiera rossa e prove sospese. Il replay tuttavia evidenzia un cedimento improvviso, senza vibrazioni precedenti: il guasto sembra da imputare al cerchio.

    16:05 - A meno di un’ora dal termine delle prove, Sutil porta avanti il suo gran premio simulato e complessivamente tocca 109 giri, 98 quelli di Vergne, 90 Hamilton e 81 Massa.

    15:40 - Long run per Hamilton, 11 giri con un delta di 3″ tra miglior giro e quello più lento. Da 1’24″8 a 1’27″9

    15:35 - Spazio tecnico riservato alla “trascurata” Red Bull. Niente di eclatante sulla RB9, con un nuovo alettone anteriore dalle paratie laterali modificate, nuovo fondo e un musetto con scalino più uniforme sebbene ancora senza vanity panel. A sinistra la nuova configurazione provata oggi da Webber, a destra quella vecchia, impiegata ieri da Vettel.

    15:23 - Massa al primo giro con gomme morbide fa 1’21″505. Hamilton ha montato invece gomme medie e mantiene un ritmo tra 1’25″0 e 1’24″ alto.

    15:00 - Il ritmo di Sutil anche dopo il pit-stop non è certo impressionante, con tempi tra 1’33″6 e 1’36″5 (gomme medie), mentre i primi segnali lanciati da Hamilton – con gomme morbide – sono di tutt’altro peso: 1’26″7 al primo giro, 1’24″6 al secondo per poi gestire il degrado girando sul piede del 1’26″ alto dal sesto giro in poi. Cambio gomme dopo 10 giri, con un’oscillazione nei tempi di 3″6 tra migliore e peggior crono (l’ultimo, da 1’28″2).

    14:43 - La Lotus sta preparando la E21 per Romain Grosjean. Già finita la giornata di prove per Davide Valsecchi.

    14:25 - Bianchi e Sutil iniziano la simulazione di gran premio. Dopo 8 giri molto buoni il francese di ferma ai box, lasciando intendere che il carico di carburante non è lo stesso del tedesco. I tempi del pilota della Marussia sono stati tra l’1’29″9 e 1’32″8, con gomme medie. Il tedesco, invece, con mescola soft ha girato al primo giro 1’31″8 per salire fino a 1’36″9 all’ultimo giro (il settimo) dello stint. Pit-stop, nuovamente gomme morbide, e simulazione che continua.

    14:25 – In Ferrari si mostra finalmente il nuovo fondo piatto. E’ diverso nella zona davanti alle ruote posteriori, con le tre aperture già viste nel 2012, poi anche in corrispondenza delle pance, dove oltre al collegamento delle paratie verticali si intravedono due profili verticali. Infine, sembra più alto e sagomato il bordo.

    14:15 – Hamilton e Bianchi riaprono l’attività in pista

    13:00 - Finita la mattinata di test a Barcellona, si ripartirà alle 14:00

    12:50 - Vergne, Maldonado e Van der Garde stanno girando con le supermorbide. In Red Bull modifiche all’alettone anteriore e allo scalino.

    12:30 - Mezz’ora alla pausa pranzo. Massa e Valsecchi risalgono in classifica. Bianchi al momento meglio della Caterham di Van der Garde

    11:52 - Valsecchi si ferma alla curva 3: seconda bandiera rossa della mattinata. Hamilton in precedenza aveva migliorato ulteriormente il proprio tempo, sempre con gomme morbide. Attendiamoci un “assalto” alla pole-virtuale tra oggi e domani che varrà circa l’1’19″.

    11:45 - Romain Grosjean ha ripreso l’aereo (dopo esser appena rientrato a casa) per tornare a Barcellona e girare già oggi pomeriggio al posto di Valsecchi!

    In McLaren si susseguono le novità sui turning vanes sotto al muso. A Jerez la soluzione con tre elementi, nei primi due giorni di questa sessione catalana, due pinne sole e molto corte, oggi la terza via: paratie verticali allungate verso il cockpit e molto squadrate.

    11:19 - Ancora un miglioramento per Hamilton, che con gomme morbide ottiene 1’20″817. Trentaquattro giri per l’inglese, seguito da Massa con 32 e Perez 30.

    11:00 – Vista la nuova configurazione di scarichi della Williams, vien da pensare che le polemiche sull’irregolarità del layout precedente erano perfettamente inutili. La soluzione definitiva era in stile-Red Bull, con rampa e tunnel, come si vede nella foto. Nel frattempo, Van der Garde provoca la prima bandiera rossa della mattinata. Problema meccanico sulla Caterham.

    10:50 - Arriva un chiarimento sulle gomme morbide sperimentali usate da Hamilton. Manca la marcatura gialla ma la struttura è identica a quella della gamma 2013.

    10:35 – Paul Hembery, a dispetto del degrado visto nei test invernali e frutto delle temperature molto basso, si sbilancia e per il gran premio d’Australia prevede non più di tre soste.

    10:30 - Hamilton stampa subito un gran tempo: 1’21″534 con gomme Pirelli sperimentali, senza spalla colorata. Gran tempo rispetto a quanto visto negli ultimi giorni, tuttavia, prima della conclusione dei test è facile immaginare un tentativo da parte di tutti i piloti alla ricerca della prestazione assoluta.

    10:25 - Lewis Hamilton ha già fatto uno stint da 9 giri, mentre in Ferrari gli osservatori in pista anticipano di una configurazione degli scarichi ancora evoluta rispetto a ieri. Sarebbe ulteriormente più bassa nel prolungamento dei condotti, andando ad avvicinarsi allo schema Red Bull con la “rampa” di collegamento. Anche la Williams dovrebbe presentare una soluzione di questo tipo.

    10:00 - Arriva l’annuncio tanto atteso: la Rai trasmetterà 9 gare in diretta e 10 in differita. I dettagli, in questo articolo.

    9:45 – Temperatura ambientale di 9° C, 12° C sull’asfalto.

    9:35 - Nel paddock si scatenano le voci sulle ragioni che hanno portato Raikkonen ad alzare bandiera bianca oggi. Purtroppo, come spesso accade quando si tratta del finlandese, si tirano fuori party e grandi bevute. Smentita ferma e nello “stile Lotus”, quella via twitter: «Possiamo smentire ufficialmente ogni ricostruzione su Kimi che era a festeggiare con la regina Elisabetta».

    9:30 - Ieri avevamo raccolto le prime dichiarazioni di Alonso alla tv inglese, dove sminuiva il valore della F138, lasciando intendere che in 2 mesi non si recuperano 7 decimi. Tutta pretattica. Dalle colonne odierne de La Gazzetta dello Sport, lo spagnolo si mostra ben più fiducioso e spiga: «Se ci fidiamo della teoria, dovremmo aver ridotti il distacco, io credo che sarà così. Qui l’anno scorso eravamo a 2 secondi dai migliori con un’auto impossibile da far funzionare».

    9:20 - Pista asciutta e installation laps completati. L’attività in pista oggi dovrebbe essere molto più intensa già dal mattino.

    9:00 - Al volante della Lotus oggi ci sarebbe dovuto essere Kimi Raikkonen, ma a causa di problemi fisici non potrà guidare la E21. Finalmente vedremo all’opera Valsecchi, con Grosjean già verso casa.

    Fonte foto: Twitter, F1Fanatic e Auto Motor und Sport

    FOTOGALLERY PROVE BARCELLONA 1 MARZO 2013