Test F1 Barcellona 2013, risultati giornata 2: novità in Ferrari, Grosjean il più veloce [FOTO]

Seconda giornata di test a Barcellona

da , il

    La seconda giornata di test a Barcellona vede primeggiare Romain Grosjean. Il pilota della Lotus ha ottenuto il miglior tempo al pomeriggio, in una sessione ancora disturbata dalla pioggia. Gran parte della mattinata si è svolta sul bagnato, solo in prossimità della pausa pranzo i piloti hanno potuto montare le gomme medie e fino a trenta minuti dalla chiusura l’asfalto ha consentito lo svolgimento di simulazioni gara in condizioni da asciutto. Poi, nuovamente poche gocce d’acqua a rovinare i piani di quanti, Fernando Alonso compreso, stavano proseguendo lo stint lungo. In Ferrari tante novità tecniche, dall’ala anteriore agli scarichi. Anche la Red Bull ha sfoggiato interessanti novità. Domani e domenica sono previste due sessioni completamente asciutte, dalle quali provare a trarre indicazioni anche sulla velocità assoluta di ciascuna monoposto.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE BARCELLONA 1 MARZO

    1. Grosjean – 1’22″716 (87 giri)

    2. Button +0.4 (71)

    3. Maldonado +0.9 (74)

    4. Vettel +1.0 (64)

    5. Hulkenberg +1.02 (78)

    6. Sutil +1.49 (62)

    7. Ricciardo +2.7 (60)

    8. Chilton +2.8 (74)

    9. Van der Garde +3.6 (48)

    10. Rosberg +3.9 (119)

    11. Alonso +5.1 (101)

    16:57 – Maldonado si ferma in fondo al rettilineo, altra bandiera rossa e fine delle prove.

    16:43 - Bandiera rossa. Van der Garde ha parcheggiato la Caterham a bordo pista.

    16:30 - La tregua meteo è finita. Torna a scender la pioggia su Barcellona. Alonso e Button vanno ai box, l’inglese si ferma, il ferrarista monta le intermedie e continua la simulazione gara. I tempi attuali resteranno facilmente invariati con 30 minuti ancora di prove.

    16:08 – Tredici giri con gomme dure per Alonso. Il ritmo è stato tra 1’31″5 e 1’32″ alto. Pit-stop e di nuovo in pista per proseguire la simulazione gara. Ancora gomme dure.

    15:55 - Alonso ha iniziato il long run, ma non monta la nuova ala anteriore. Ha rimesso la vecchia. Primi giri da 1’32″5 e gomme dure. Il confronto può farsi con i primi giri di Rosberg.

    15:50 - Avvistati nel motorhome Ferrari Nicolas Todt e i vertici della Marussia. Riunione in corso. Di cosa si parlerà mai…? Kovalainen intanto smentisce le voci circolate tra ieri e oggi.

    15:45 – Finalmente parla Alonso ai microfoni di Sky Sport UK e sul programma odierno dice: «Proveremo a fare la simulazione ma ci sono delle parti da testare. Proveremo a fare entrambi». Sugli aggiornamenti, invece, mantiene il basso profilo: «I pezzi per l’Australia non li monteremo qui, alcuni arriveranno al venerdì di Melbourne. Credo che siamo dove ci aspettavamo di essere, in due mesi non si recuperano 7 decimi [come eravamo a San Paolo], ci troviamo appena dietro ai top team».

    15:30 - Dopo 14 giri Rosberg si è fermato per cambiare gomme e i suoi tempi sono stati molto costanti, sul piede del 1’32″. Tanta benzina a bordo com’è prevedibile, senza un degrado eccessivo e decadimento tra primo e ultimo giro dello stint.

    15:24 - Ecco nel dettaglio tutte le modifiche del nuovo alettone anteriore Ferrari, in un confronto con la soluzione provata stamane. A sinistra la nuova specifica. Oltre ai soffiaggi sulle paratie laterali, si nota anche un’apertura sul profilo orizzontale a L

    alettone anteriore ferrari

    15:15 - Rosberg e Grosjean sono su un long run. Il tedesco gira stabile sul 1’31″, mentre il pilota Lotus è ai primi giri. Prima, Button ha girato tra 1’27″ alto e 1’28″ basso, dopo il drop off delle gomme, che al primo giro gli avevano assicurato il miglior tempo in 1’23″924. Presto in pista anche Alonso per la simulazione gara.

    Da segnalare un graining generalizzato sulla posteriore sinistra in particolare.

    15:10 – Spazio anche ad alcuni commenti di Hamilton, oggi in “borghese” prima di tornare al volante della W04: «Domani porteremo l’ultimo pacchetto di sviluppo per Melbourne, poi avremo piccoli aggiustamenti sulle ali anteriori e posteriori. Cercheremo la correlazione tra pista e galleria del vento».

    15:00 - Conclusi sei giri consecutivamente per Vettel, con gomme dure. I tempi sono rimasti costanti tra 1’27″8 e 1’28″1, un solo “picco” a 1’28″8.

    scarichi ferrari (2)

    14:30 – Dopo che la Federazione ha bandito i profili di Williams e Caterham nei condotti degli scarichi, pensati per orientare i flussi verso il basso, la lavorazione della Ferrari per ottimizzare l’effetto si nota sulle pareti interne, con una sorta di scalino.

    Lavoro di comparazione aerodinamica che prosegue con un nuovo alettone anteriore, montato sul musetto senza il profilo longitudinale. La nuova ala ha un elemento superiore ricurvo, anziché il tradizionale flap dritto e sfoggia una paratia laterale rivista nella zona alta.

    scarichi ferrari

    14:20 – Nell’immagine il dettaglio dei nuovi scarichi Ferrari. I bulbi intorno al condotto dovrebbero servire a guidare l’aria che corre sulle pance, senza che interferisca con il flusso d’aria calda.

    Tornando ai tempi, Button con gomme medie ha percorso 7 giri in sequenza; il primo è attualmente il miglior tempo (1’25″225), poi gli altri si sono stabilizzati sul 1’27″.

    14:15 - La pista è immediatamente più rapida. Button migliora fino a 1’25″225, Hulkenberg secondo a 7 decimi. In pista anche Chilton e Van der Garde.

    14:00 - Ripartono i test, Rosberg il primo in pista.

    13:50 - Stamane Alonso ha provato la nuova carrozzeria nella zona degli scarichi. Nessuna modifica al concetto semi-Coanda, ma un prolungamento dei condotti verso il fondo piatto. La carrozzeria presenta due bulbi nella parte superiore e gli sfoghi d’aria accanto davanti al cambio sono stati ampliati nelle dimensioni.

    12:56 - Grosjean fermo in pista. Bandiera rossa. Si ripartirà alle 14:00

    red bull drs passivo (2)

    12:45 – Arrivano le immagini a conferma del sistema Drs passivo sulla Red Bull, o almeno le modifiche lasciano pensare che si tratti del dispositivo. Oltre al condotto che fuoriesce dal cofano motore è stata montato un profilo a tutta altezza fino al piano principale dell’ala. I flussi potrebbero esser scaricati da entrambi, oppure solo da quello inferiore. Un altro dettaglio interessante riguarda la presa d’aria sul Tea Tray, già vista a Jerez e sulla Lotus. Quel che manca, invece, sono le “orecchie” ai lati della presa d’aria, sfoggiate da Sauber e Lotus in abbinamento al Drs passivo. Arriveranno in seguito, oppure l’aria viene incanalata all’anteriore e percorre l’intera vettura prima di fuoriuscire dai condotti?

    red bull drs passivo (3)

    12:30 – A mezz’ora dalla pausa pranzo, è interessante confrontare i 9 giri con medie fatti da Alonso e i 7 di Grosjean con la stessa mescola. L’asturiano non ha cercato la costanza, alternando 1’27″878 con tempi oltre l’1’31″, poi ancora 1’28″8; il francese invece ha tenuto un ritmo più uniforme, partendo da 1’29″6 e chiudendo a 1’28″6. Anche Rosberg, dopo un giro lento per riscaldare le gomme ha coperto 4 tornate sul 1’28″.

    12:10 - Primo tempo con gomme medie da asciutto lo realizza Hulkenberg: 1’29″204. Accanto alle tradizionali gomme da asciutto, sono apparsi anche dei set privi di fascia colorata, confermati dalla Pirelli essere gomme sperimentali.

    12:00 - Maldonado fa 1’33″166.

    11:30 - L’evoluzione dei tempi segue di pari passo quella della pista. Tutti i piloti stanno migliorando, mentre sembra che la Red Bull abbia montato il Drs passivo. Aspettiamo delle foto per averne conferma. Attualmente Alonso è in testa con 1’38″190.

    11:10 – Rumors da Twitter: domani sulla Marussia potrebbe salire Jules Bianchi. Si preannuncia un confronto con Kovalainen negli ultimi due giorni?

    10:50 - Le modifiche alla Ferrari F138 dovrebbero vedersi tutte tra domani e domenica. Ieri abbiamo scovato il musetto modificato sulla vettura provata da Massa, oggi Alonso sfoggia un cofano motore rivisto, con la parte terminale tagliata: servirà a ospitare il sistema Drs passivo? Il posizionamento dell’apertura lascia pensare a una soluzione di questo tipo, che vada a scaricare l’aria davanti al supporto dell’ala.

    ferrari drs passivo

    10:45 - Button migliora il proprio tempo e sulla McLaren possiamo apprezzare il dettaglio del diffusore e la soluzione continua con le paratie verticali dell’ala posteriore.

    diffusore mclaren

    10:25 - Venti giri completati da Rosberg, che si avvicina ad abbattere il muro del 1’40″. Tra i più attivi anche Grosjean, 16 tornate completate dopo il problema idraulico avuto ieri pomeriggio. La Caterham ha confermato nel frattempo l’ingaggio del cinese Ma Qing Hua e di Alexander Rossi come piloti di riserva. Se dovesse confermarsi la stabilità del meteo, potremmo anche vedere i primi giri con gomme da asciutto prima della pausa pranzo. Ieri il crossing time è stato intorno al 1’36″, quando Massa ha impiegato le gomme medie.

    10:00 - Alla ripresa delle prove Vettel migliora fino a segnare 1’42″408 e ha all’attivo 12 giri. Anche Alonso ne approfitta per tornare in pista, dopo aver compiuto sono degli installation lap. Tornando alle novità tecniche viste ieri, in attesa che si scoprano altre modifiche domani e domenica, quando la pista sarà asciutta, c’è la conferma del nuovo monkey seat Lotus pensato per completare la forma del Drs passivo.

    9:35 - Asfalto bagnato e 8° C, si gira con le intermedie con tempi sul 1’43″ (Rosberg). Anche Vettel, Ricciardo e Grosjean sul tracciato. L’australiano della Toro Rosso causa la prima bandiera rossa della giornata.

    9:10 – Prime battute riservate agli installation laps, compreso Adrian Sutil, oggi sulla Force India dopo l’annuncio ufficiale dell’ingaggio come secondo pilota del team.

    Fonte foto: Twitter e F1Fanatic