Secondo giorno a Jerez: ci sono tutti

da , il

    Pit lane di Jerez

    A differenza di quanto accaduto ieri, nella seconda giornata di test a Jerez sono scesi in pista tutti i maggiori team. Con poca sorpresa il miglior tempo della giornata è stato segnato dalla McLaren “arancione” di Pedro De La Rosa. Tra i primi resiste anche Michael Schumacher, dietro solo allo spagnolo.

    A seguire la Toyota di Zonta e la Renault R25 di Alonso. Quinto tempo per Heidfeld al volante di una BMW Sauber con un’inedita livrea completamente bianca. Ancora più dietro si sono classificati Fisichella con una Renault R26, Ralf Schumacher, Rosberg e Davidson. Decima l’altra Ferrari di Badoer e via via tutti gli altri tra cui Trulli, Liuzzi e Coulthard. Quest’ultimo alle prese per il secondo giorno consecutivo con seri problemi di affidabilità tipici di questo periodo e diffusi anche tra le altre scuderie.

    I tempi della giornata:

    P. de la Rosa – McLaren – 1’16”504 (86 giri)

    M. Schumacher – Ferrari – 1’17”965 (54 giri)

    R. Zonta – Toyota – 1’18”544 (70 giri)

    F. Alonso – Renault – 1’18”594 (103 giri)

    N. Heidfeld – BMW Sauber – 1’18”818 (56 giri)

    G. Fisichella – Renault – 1’19”127 (66 giri)

    R. Schumacher – Toyota -1’19”190 (35 giri)

    N. Rosberg – Williams – 1’19”384 (51 giri)

    A. Davidson – Honda – 1’19”431 (110 giri)

    L. Badoer – Ferrari – 1’19”774 (94 giri)

    J. Rossiter -Honda – 1’19”893 (104 giri)

    J. Trulli – Toyota – 1’19”972 (19 giri)

    G. Paffett – McLaren – 1’20”137 (81 giri)

    V.A. Luizzi – Toro Rosso – 1”20.211 (90 giri)

    A. Wurz – Williams – 1’20”753 (32 giri)

    D. Coulthard – Red Bull – 1’21”199 (30 giri)