Test Jerez F1 2012: riscossa Ferrari con Alonso

Formula 1: nell'ultima giornata di test invernali a Jerez la Ferrari di Alonso piazza la zampata e sale in vetta alla classifica dei tempi

da , il

    Spagna, test per le nuove F1 2012

    La Ferrari risponde con un gran tempo firmato da Fernando Alonso ai malumori dei tifosi dopo le prime tre giornate di test invernali nei quali aveva raccolto distacchi abissali dalla concorrenza. Alla fine dei quattro giorni di prove sul circuito di Jerez de la Frontera, Alonso fa segnare quasi il giro più veloce tra le monoposto del 2012, secondo solo alla Lotus di Grosjean. Restando a quanto svolto oggi, però, va segnalato che la F2012 ha completato solo 39 giri. Non è andata tanto meglio neppure alla Red Bull di Sebastian Vettel che ha accusato un problema di natura elettrica.

    Test Jerez F1 2012: 10 febbraio

    E’ di Fernando Alonso il miglior tempo nella quarta e ultima giornata della prima sessione di test invernali per la stagione 2012 di Formula 1. L’idolo di casa si mostra subito veloce raggiungendo in fretta, nonostante la bassa temperatura dell’atmosfera, i tempi fatti segnare il giorno prima dalla Red Bull. Già al quarto tentativo, montando gomme morbide, stampa l’1:18.887 che gli vale il primato di giornata. Dietro al pilota Ferrari si piazza la Toro Rosso di Jean Eric Vergne che conferma ancora una volta le buone impressioni dei giorni precedenti. Sebastian Vettel è terzo. Anche il tedesco non ha esagerato con il numero di giri di pista a causa di un problema di natura elettrica che lo ha tenuto fermo per quattro ore circa. Al quarto posto della classifica dei tempi troviamo Lewis Hamilton che si è esibito in long run dall’esito incoraggiante. Il pilota McLaren è seguito da Romain Grosjean con la Lotus, Kamui Kobayashi con la Sauber, Nico Hulkenberg con la Force India, Bruno Senna con la Williams e Jarno Trulli con la Caterham

    Test F1 2012 a Jerez del 10/02/2012: classifica dei tempi e giri percorsi

    1. Fernando Alonso – Ferrari – 1’18″877 – 39 giri

    2. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’19″597 – 80 giri

    3. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’19″606 – 50 giri

    4. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1’19″640 – 86 giri

    5. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’19″729 – 95 giri

    6. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’19″834 – 76 giri

    7. Nico Hulkenberg – Force India – 1’19″977 – 90 giri

    8. Bruno Senna – Williams-Renault – 1’20″132 – 125 giri

    9. Jarno Trulli – Caterham-Renault – 1’22″198 – 117 giri

    Test Jerez: Ferrari chiude al comando

    Alonso è sceso in pista subito con gomme morbide ed ha spinto per un paio di stint per trovare il miglior crono di giornata. Poi si è dedicato al lavoro sugli scarichi che ha portato via molto tempo dentro al garage. Viene facile ipotizzare, quindi, che abbia girato molto scarico proprio alla ricerca di un buon tempo che facesse tacere i critici e consentisse alla Ferrari di lavorare con più tranquillità su ciò che interessa veramente. In effetti il lavoro svolto dai tecnici di Maranello è stato soprattutto sugli scarichi. Non solo dall’Italia sono arrivate nuove componenti ma il pilota spagnolo ha girato ancora utilizzando la vernice verdastra che serve per controllare la direzione dei flussi d’aria. Una volta sceso dalla F2012 ha dichiarato:“E’ una vettura estrema e reattiva”.