Test Motogp 2008: risultati ultima giornata

nell'ultima giornata di test sul circuito di Sepang in Malesia il protagonista assoluto e' stato lo statunitense della Honda Nicky Hayden che si e' imposto su Casey Stoner su Ducati

da , il

    Nicky Hayden

    La terza giornata di test sul circuito di Sepang, a differenza dei due giorni precedenti, ha messo in evidenza i reali valori in campo. I top riders non si sono risparmiati e i temponi si sono visti.

    Su tutti, il pilota HRC Nicky Hayden, che, aiutato da una super-gomma da tempo fornitagli dalla Michelin ha staccato un incredibile 2’00.326, tempo che gli ha permesso di abbassare il record della pista che apparteneva a Valentino Rossi e alla M1 del 2006.

    Al secondo posto l’australiano Casey Stoner che ha però stupito tutti per il suo infernale passo, benchè abbia effettuato meno giri di tutti gli altri. Praticamente si chiudono i test di gennaio così come si era chiuso il mondiale 2007: tutti a caccia di una Ducati che continua ad essere una spanna sopra le altre moto.

    Ducati superiore, ma solo con Casey Stoner, perchè Marco Melandri continua ad arrancare nelle retrovie con più di due secondi di ritardo dai primi.

    C’è da lavorare per il pilota ravennate. Il segreto deve essere il modo di guidare la rossa di Borgo Panigale visto che solo Stoner va forte, per tutti gli altri ducatisti come Toni Elias e Sylvan Guintoli è notte fonda.

    Jorge Lorenzo continua ad andare, e non di poco, più forte di Valentino Rossi che si prende sette decimi di distacco dallo spagnolo. Probabilmene il Dottore non si è voluto scoprire troppo durante questi test, quando ci saranno le gare sarà sicuramente lui a battagliare con la Ducati di Stoner.

    Ottimo test anche per la Kawasaki di John Hopkins che si conferma nei primi posti come anche il nostro Andrea Dovizioso e la sua Honda RC212V che segue di un nulla Valentino Rossi.

    Ecco i tempi completi della terza giornata:

    1- Nicky Hayden – Honda RC212V – 2’00.326 (77 giri)

    2- Casey Stoner – Ducati Desmosedici GP8 – 2’00.660 (27 giri)

    3- Jorge Lorenzo – Yamaha YZR M1 – 2’00.766 (63 giri)

    4- Colin Edwards – Yamaha YZR M1 – 2’01.179 (34 giri)

    5- John Hopkins – Kawasaki ZX-RR – 2’01.198 (42 giri)

    6- Valentino Rossi – Yamaha YZR M1 – 2’01.425 (48 giri)

    7- Andrea Dovizioso – Honda RC212V – 2’01.447 (51 giri)

    8- James Toseland – Yamaha YZR M1 – 2’01.745 (45 giri)

    9- Chris Vermeulen – Suzuki GSV-R – 2’01.748 (70 giri)

    10- Loris Capirossi – Suzuki GSV-R – 2’01.778 (62 giri)

    11- Randy De Puniet – Honda RC212V – 2’01.873 (56 giri)

    12- Shinya Nakano – Honda RC212V – 2’02.032 (38 giri)

    13- Alex De Angelis – Honda RC212V – 2’02.198 (37 giri)

    14- Marco Melandri – Ducati Desmosedici GP8 – 2’02.725 (58 giri)

    15- Anthony West – Kawasaki ZX-RR – 2’02.978 (39 giri)

    16- Toni Elias – Ducati Desmosedici GP8 Sat – 2’02.995 (67 giri)

    17- Olivier Jacque – Kawasaki ZX-RR – 2’03.030 (40 giri)

    18- Sylvain Guintoli – Ducati Desmosedici GP8 Sat – 2’03.628 (39 giri)

    19- Niccolò Canepa – Ducati Desmosedici GP8 – 2’03.703 (49 giri)

    20- Tamaki Serizawa – Kawasaki ZX-RR – 2’04.354 (27 giri)