Test MotoGp: Ducati in pole

da , il

    Sete Gibernau

    Dopo le prove di Sepagn che avevano visto la Ducati segnare i migliori tempi in pista con Gibernau e Capirossi, la scuderia di Borgo Panigale ha fatto registrare i migliori tempi anche alla 3 giorni di prove australiane.

    Capirossi e il nuovo compagno di scuderia Gibernau hanno registrato i migliori tempi con gomma da qualifica, e alle loro spalle si è piazzato l’uomo che ha acceso (assieme a Capirossi) lo scorcio finale della stagione 2005, ovvero Marco Melandri. Il ravennate ha fermato il cronometro a 61 centesimi sopra il miglior tempo, quello di Gibernau, di 1’29″99. A seguire, da segnalare il buon tempo di Daniel Pedrosa su Honda HRC (sesto tempo migliore), sempre più a suo agio nella classe regina.

    Sulle buone prestazioni della Ducati ha parlato Sete Gibernau, che ha detto che le prove australiane son servite per trovare nuove soluzioni al software che gestisce il freno motore. Capirossi, invece, ha denunciato che c’è ancora molto da migliorare, sopprattuto sul lato gomme: – Abbiamo molto margine di miglioramento per quanto riguarda gli pneumatici. Bridgestone ha molti dati su cui lavorare per migliorare sin dai prossimi test: conoscendoli, sono certo che ce la faranno -.

    Ecco i tempi ufficiali dell’ultima giornata:

    1. Gibernau (Spa-Ducati) 1’29″99 (83 giri)

    2. Capirossi (Ita-Ducati) 1’30″20 (81)

    3. Melandri (Ita-Honda) 1’30″55 (117)

    4. Nakano (Gia-Kawasaki) 1’30″65 (61)

    5. Hayden (Usa-Honda) 1’30″95 (95)

    6. Pedrosa (Spa-Honda) 1’31″10 (96)

    7. Stoner (Aus-Honda) 1’31″21 (80)

    8. Roberts (Usa-KR RC221V) 1’31″64 (70)

    9. De Puniet (Fra-Kawasaki) 1’31″77 (81)

    10. Tamada (Gia-Honda) 1’31″87 (74)

    11. Elias (Spa-Honda) 1’32″18 (69)

    12. Hoffman (Ger-Ducati) 1’32″52 (43)

    13. Cardoso (Spa-Ducati) 1’32″53