Test Phillip Island: Edwards batte Stoner (con rivincita su Valentino)

Test Phillip Island: Edwards batte Stoner (con rivincita su Valentino)

da , il

    colin edwards

    Non c’è tempo di respirare nella MotoGP 2008.

    Finiti i test di Sepang, ecco che subito tutti hanno preso valigie e burattini alla volta di Phillip Island, circuito mozzafiato australiano che per pochissimi giorni ospiterà questa seconda fase di test d’inizio d’anno.

    Prima giornata di prove, dunque, sul tracciato d’ Australia, con numerose sorprese, le solite conferme e qualche appunto da fare.

    Test Phillip Island MotoGP – Risultati

    01- Colin Edwards – Yamaha YZR M1 – 1’29.566 (77 giri)

    02- Casey Stoner – Ducati Desmosedici GP8 – 1’30.178 (73 giri)

    03- Alex De Angelis – Honda RC212V – 1’30.688 (70 giri)

    04- Andrea Dovizioso – Honda RC212V – 1’30.701 (79 giri)

    05- James Toseland – Yamaha YZR M1 – 1’30.864 (81 giri)

    06- Marco Melandri – Ducati Desmosedici GP8 – 1’30.869 (99 giri)

    07- Shinya Nakano – Honda RC212V – 1’31.111 (91 giri)

    08- Nicky Hayden – Honda RC212V – 1’31.226 (107 giri)

    09- Loris Capirossi – Suzuki GSV-R XRG0 – 1’31.274 (82 giri)

    10- Chris Vermeulen – Suzuki GSV-R XRG0 – 1’31.317 (99 giri)

    11- Randy De Puniet – Honda RC212V – 1’31.436 (103 giri)

    12- John Hopkins – Kawasaki ZX-RR – 1’31.623 (88 giri)

    13- Anthony West – Kawasaki ZX-RR – 1’31.786 (72 giri)

    14- Sylvain Guintoli – Ducati Desmosedici GP8 “Sat” – 1’32.484 (68 giri)

    15- Toni Elias – Ducati Desmosedici GP8 “Sat” – 1’32.573 (90 giri)

    Una classifica particolarmente “strana”, ma non per questo brutta, anzi.

    Colin Edwards, scrollatosi di dosso il peso di Valentino, vola in prima posizione lasciandosi alle spalle addirittura Stoner, che gioca in casa.

    Il Texas Tornado ha fermato il crono a 1’29″566, tempo ottenuto montando le “chewing gum” Michelin.

    Ottima prestazione per De Angelis, terzo, e per “Dovi”, quarto.

    Ok anche per James Toseland, “neoassunto in MotoGP”, dopo le vittorie in SBK.

    Troviamo poi, finalmente, Marco Melandri in sesta posizione, con la Ducati.